Giovedì, 5 Agosto 2021

Le nuove tecnologie al servizio del cittadino, ecco come Messina può diventare Smart City | VIDEO

Città intelligenti progettate in modo da creare sviluppo economico e alta vivibilità. Il seminario alla Cisl sul progetto portato avanti da Comune ed Università

“Può rappresentare una svolta, nuove opportunità non solo lavorativo ma anche su come si può interpretare un territorio intelligente per quanto riguarda trasporti, sinergia, ecnologie, migliori servizi”. Lo spiega nell'intervista video il segretario generale della Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio, presente al seminario  organizzato dalla Cisl di Messina che ha affrontato il tema delle smart city e di come Messina si appresta a diventarla al progetto portato avanti da Comune di Messina ed Università di Messina.

Se ne è parlato anche insieme a Massimo Villari dell'Università di Messina ed all'assessora del Comune di Messina, Carlotta Previti che hanno illustrato dei progetti innovativi che verranno sviluppati nella nostra città e al segretario regionale della Felsa Cisl, Francesco Lo Re. Ha introdotto i lavori il segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese. 

Ma che cosa sono e come funzionano le smart cities, le città intelligenti? Città intelligenti intese come aree urbane su misura del cittadino e delle sue esigenze, progettate in modo da creare sviluppo economico e alta vivibilità, facendo leva su aspetti quali tecnologia, informazione e comunicazione, energia, infrastrutture, mobilità, sicurezza e ambiente. Una città dei dati, insomma, che servono a creare dei servizi per il cittadino. E dalla smart city nasceranno anche grandi opportunità occupazionali, con investimenti dei big del settore a livello mondiale pronti a scommettere sulle competenze messinesi. Essere una smart city potrà quindi rappresentare un trampolino di lancio per una città che vuole darsi un nuovo volto.

L’attenzione del sindacato nasce dalle possibilità di sviluppo che le nuove tecnologie potranno portare, con nuovi profili professionali che serviranno per rendere smart una città. Gli smart workers, nuove figure professionali, come ad esempio il consulente per le startup, l'esperto Gis, l'esperto Ict, l'esperto in Smart City, in web marketing per la sharing economy, il facilitatore digitale, il fundraiser e il progettista di app. «Sono professionalità e nuove figure di lavoratori che necessiteranno di una tutela specifica, magari anche diversa da quella tradizionale – ha detto il segretario generale della Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio – si tratta di una nuova sfida anche per il sindacato che dovrà prepararsi e farsi trovare pronto ad affrontare le necessità di queste nuove tipologie di lavoratori».

Di seguito le interviste del professore Massimo Villari e dell'assessore Carlotta Previti.

Si parla di

Video popolari

Le nuove tecnologie al servizio del cittadino, ecco come Messina può diventare Smart City | VIDEO

MessinaToday è in caricamento