rotate-mobile
Attualità Milazzo

Da Lino Banfi a Michele Riondino, tutte le anticipazioni sul Milazzo Film Festival

Scopri i protagonisti e le proiezioni che arricchiranno l'attesa kermesse

Edizione che punta i riflettori sulla figura dell'attore, sui grandi nomi del mondo del cinema e sul coinvolgimento delle scuole. Grandi novità per il Milazzo Film Festival,  in programma dal 29 al 3 marzo al teatro Trifiletti, giunto alla sua decima edizione.

A illustrare tutte le novità in arrivo oggi, 19 febbraio, in conferena stampa i direttori artistici Caterina Taricano e Mario Sesti.  "Ci saranno gli attori al centro dell'attenzione-ha specificato Sesti- vogliamo mettere in scena i grandi attori e l'amore che il pubblico ha nei loro confronti". "Abbiamo cercato di comporre una sorta di bouquet di eccellenze attoriali che non solo sono diverse per appartenenza generazionale ma perchè hanno intrapreso anche dei percorsi differenti . Saranno tutti film italiani- ha proseguito Caterina Taricano- quasi tutte anteprime sul territorio, tranne Lascia perdere johnny e  L'allenatore nel pallone che sono degli omaggi agli ospiti Fabrizio Bentivoglio e Lino Banfi".

"Quest’anno – ha precisato Antonio Napoli, uno degli organizzatori – il festival cambia periodo e location. Non più in estate e al teatro Trifiletti, di recente ristrutturato e messo a disposizione dal Comune di Milazzo che ha patrocinato l’evento. Insieme all’Area Marina Protetta Capo Milazzo e all’Ecomuseo. E proprio per restare legati a temi vicini all’Amp abbiamo scelto di dedicare la nostra manifestazione alla sostenibilità e a diverse tematiche ambientali. Il mio grazie va a tutti quelli che ogni anno ci sostengono, in modo particolare gli sponsor".

"Abbiamo accettato di dirigere il Milazzo Film Festival – hanno aggiunto i direttori artistici che hanno alle spalle una lunga esperienza in festival importanti come la Festa del Cinema di Roma e il Torino Film Festival –perché abbiamo conosciuto sul territorio un'energia ed una passione che possono portare Milazzo Film Festival Attorstudio a diventare uno dei più importanti festival siciliani. Cosa troverà chi seguirà il nostro festival?  Il coinvolgimento delle scuole e delle istituzioni, un palinsesto che contiene spettacoli e conversazioni dal vivo, proiezioni di film inediti nell'area e il momento di gala delle premiazioni: il programma è stato curato in modo tale da creare 4 giornate in cui chiunque si recherà al Teatro Trifiletti troverà, gratuitamente, una articolata offerta di rilevanza culturale e di spettacolo".

Previsto un percorso d'eccellenza per il festival che quest'anno diventa Attorstudio in cui l'attore viene celebrato, consociuto e anche premiato attraverso l' Excellence Acting Award. A chi saranno assegnati questi riconoscimenti?A ricevere il premio Fabrizio Bentivoglio che terrà il  monologo l'Almanacco dell'attore; grande attesa per l'incona del cinema Lino Banfi  con incontro con il pubblico e proiezione di un suo classico. Ad essere premiato con il  premio Acting Award anche  Michele Riondino. Premio a star is bord a Caterina De Angelis attrice rivelazione  conosciuta dal grande pubblico anche per aver partecipato a " Vita da Carlo". Spazio alla sezione podcast con altri due premi che saranno assegnati a Matteo Caccia (premio Il Racconto, la sua voce), e invece premio Scarabeo d'Argento-Culture& Media alla cronista de La7 Alessandra Sardoni. Nel corso della manifestazione non mancheranno gli auguri di personaggi illustri da Ficarra e Picone a Verdone, anche se non saranno presenti.

Non dimentichiamo la presenza nella manifestazione del Giffoni Film Festival che sarà presente con il format "I love my planet" , che evidenzia quanto la kermesse sia incentrata sul tema della sostenibilità. Il Festival che gode del patrocinio del comune di Milazzo sarà dunque  un contenitore di spettacolo cultura e intrattenimento. In calendario anche mostre e uno stand a cura dell'Area marina protetta.

Per quanto riguarda le anteprime ,che hanno già avuto nella maggior parte dei casi  anteprime internazionali in festival italiani di spicco, abbiamo: "Non riattaccare" di Manfredi Lucibello il 29 febbraio; "Martedì e Venerdì" di Fabrizio Moro e  Alessio De Leonardis il primo marzo; "Palazzina Laf" di  Michele Riondino il 2 marzo; "Castelrotto" di Damiano Giacomelli il 3 marzo e si chiude con "Volare" di Margherita Buy.

Programma

Cresce l’attesa per la prima assoluta, a Milazzo, del monologo “Piccolo Almanacco dell’Attore” di Fabrizio Bentivoglio, una sorta di prova generale che l’attore ha scelto di recitare venerdì 1 marzo per la prima volta proprio a Milazzo. Bentivoglio nella stessa serata riceverà il premio “Excellence acting award”. 

Sabato 2 marzo, invece, dopo la proiezione del film “L’allenatore nel pallone”, di Sergio Martino (Italia – 1984 - 98’). Alle 19.45 è in programma “Porca puttena: Che grande attore!”, incontro con Lino Banfi. E a seguire la consegna dell’“Excellence acting award”. Subito dopo (“20.30)  “Il ragazzo del mondo” - Incontro con Michele Riondino e a seguire la consegna dell’“Acting award”.

Domenica 3 marzo nel corso della serata finale è in programma “Lo Scarabeo d’Argento - culture & media” e “A star is born”: conversazione con la giornalista di La7 Alessandra Sardoni e Caterina De Angelis (attrice e figlia di Margherita Buy ) e consegna dei premi. Chiude il festival la proiezione del film “Volare”, di Margherita Buy (Italia – 2023 -100’). Ma nel programma ci saranno anche l'anteprima del film Martedì e Venerdì di Fabrizio Moro e Alessio De Leonardis e di Castelrotto di Damiano Giacomelli, con Giorgio Colangeli e  Fabrizio Ferracane, presentato in anteprima mondiale al Torino Film Festival. 

Nel pomeriggio, durante le quattro giornate, verranno proiettati i cortometraggi in gara nell’ambito del concorso internazionale. Quest’anno hanno partecipato 153 corti provenienti da 30 paesi.

Le mattinate con gli studenti, invece, sono state affidate agli organizzatori del Giffoni Film Festival. Un evento nell’evento. Numerose gli istituti mamertini che hanno aderito all’iniziativa. Il momento dedicato ai ragazzi è stato strutturato in due moduli interattivi. Si tratta di due spettacoli in cui andranno in scena gli stessi studenti. Ecco perché interattivo. I moduli sono due perché uno rivolto agli studenti degli istituti superiori uno a quelli delle scuole medie. Il Giffoni Film Festival, è un festival cinematografico per bambini e ragazzi che si svolge ogni anno, nel mese di luglio, per la durata di dieci giorni, a Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno. Nasce nel 1971 da un'idea dell'allora diciottenne Claudio Gubitosi, che ancora oggi ne è il direttore. Spirito della manifestazione è quella di promuovere e far conoscere il cinema per ragazzi.

Tre le mostre allestite: quella a cura di Italia Nostra, di Fabio Itri e quella curata dall’Amp Capo Milazzo.

MFF 2024 Programma

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Lino Banfi a Michele Riondino, tutte le anticipazioni sul Milazzo Film Festival

MessinaToday è in caricamento