Attualità

Mimmo Lucano condannato a 13 anni e due mesi di carcere, la solidarietà di Più Europa

La messinese Palmira Mancuso nella direzione del gruppo prende le distanze dalla sentenza di primo grado emessa dal tribunale di Locri nei confronti dell'ex sindaco di Riace

Mimmo Lucano, l'ex sindaco di Riace in provincia di Reggio Calabria, è stato condannato a 13 anni e due mesi, quasi il doppio della pena richiesta dalla procura di Locri. Il pm Michele Permunian e il procuratore capo Luigi D'Alessio avevano chiesto 7 anni e 11 mesi di pena. Nel 2018 Mimmo Lucano era stato al centro di un'inchiesta della procura di Locri che ha ipotizzato l'esistenza di un sistema criminale dentro quello che era stato ribattezzato "il paese dell’accoglienza". 

A esprimere solidarietà è Palmira Mancuso della Direzione di Piu' Europa. "Mimmo Lucano e' stato condannato a 13 anni e due mesi perche' ritenuto responsabile di una pluralita' di reati commessi nell'attuazione di un modello di accoglienza e integrazione mai conosciuto prima. La maggior parte dei reati che gli sono stati contestati riguardano norme sproporzionate ed ingiuste, tra cui il favoreggiamento dell'immigrazione clandestina che da tempo dovrebbe essere rivista. Chiediamo una giustizia effettiva e modifiche alla legge. La politica puo' fare molto, e noi lo faremo", ha scritto. 

L'ex sindaco era accusato di essere il promotore di un'associazione a delinquere che aveva lo scopo di commettere "un numero indeterminato di delitti (contro la pubblica amministrazione, la fede pubblica e il patrimonio), così orientando l'esercizio della funzione pubblica del ministero dell'Interno e della prefettura di Reggio Calabria, preposti alla gestione dell'accoglienza dei rifugiati nell'ambito dei progetti Sprar, Cas e Msna e per l'affidamento dei servizi da espletare nell'ambito del Comune di Riace".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mimmo Lucano condannato a 13 anni e due mesi di carcere, la solidarietà di Più Europa

MessinaToday è in caricamento