Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

“Bella Sicilia”, nel circuito anche Montalbano Elicona che punta su storia e cultura

A comunicarlo il sindaco Filippo Taranto: "Il paese credo risponda a pieno al disciplinare di ammissione previsto".Nel borgo, nei giorni scorsi, anche le telecamere di Rai Uno per registrare una puntata di Linea Verde Estate

Montalbano Elicona

Anche il  Comune di Montalbano Elicona entrerà a far parte del  circuito regionale “Bella Sicilia”. A comunicarlo il sindaco Filippo Taranto e il vicesindaco Roberto Arlotta che ieri hanno incontrato  Michele Isgrò  coordinatore referente di “Bella Sicilia”.

“E’ un circuito che promuove le cose belle della Sicilia e Montalbano Elicona credo risponda a pieno al disciplinare di ammissione previsto- afferma con convinzione il sindaco Filippo Taranto- il nostro paese è uno scrigno di storia e cultura, con il Castello Svevo Aragonese, le tante Chiese, il particolare centro storico con i caratteristici vicoli unici in Sicilia, e poi l’enogastronomia con il famosissimo pane di Montalbano, i prodotti caseari come l’altrettanto nota provola e la ricotta, i siti naturalistici pieni di mistico fascino come l’altopiano dell’Argimusco e poi la gente, i montalbanesi vera testimonianza di quell’accoglienza siciliana riconosciuta nel mondo".

"L’onda mediatica scaturita da una strategica volontà amministrativa improntata sulla promozione turistica ha sviluppato per Montalbano un volano di opportunità mai esaurite e che anzi trovano sempre spunti di rilancio- ha sottolineato il vicesindaco  Roberto Arlotta, in questi giorni, infatti, lungo le vie del Borgo sono presenti le telecamere di Rai Uno per registrare una puntata di Linea Verde Estate che andrà in onda nella prima settimana di settembre".  

"Oltre alla sua storia intrinseca, il successo attuale di Montalbano Elicona è strettamente legato alla vittoria nel 2015 del titolo di Borgo dei Borghi- ha continuato il sindaco Filippo Taranto -non risparmiando parole di grande stima e apprezzamento per Michele Isgrò la cui collaborazione in quegli anni fu considerata trascinante per la vittoria a Borgo più bello d’Italia".

Il circuito “Bella Sicilia” nasce per creare  una rete di comuni siciliani “vivi” capaci di creare vita intorno alle bellezze che storia e natura gli hanno consegnato: un monumento, un cibo, una curiosità, tutto può trasformarsi in attrattiva turistica, ma è necessario puntare anche sull'accoglienza: cartellonistica stradale che deve essere chiara e intuitiva, presenza stabile di un delegato all’accoglienza disponibile e con il sorriso anche nei giorni festivi e tanto altro. 

"Triste nota, accanto a tanto impegno di siciliani - sottolineano sindaco e videsindaco- che operano per il bene di questa terra ne esistono altri incuranti e devastanti. Inqualificabili nei modi e nei gesti. Veri e propri vandali che vanificano anni e anni di lavoro, proprio ieri sulla strada provinciale che porta a Montalbano ignoti hanno abbandonato senza scrupoli diversi sacchetti di rifiuti, un atteggiamento deplorevole che lascia senza parole anche perché gli stessi autori non si rendono conto che il prezzo ambientale e d’immagine lo pagheranno in futuro proprio i loro figli ed i loro nipoti". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bella Sicilia”, nel circuito anche Montalbano Elicona che punta su storia e cultura

MessinaToday è in caricamento