Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Autostrade, multa per la sicurezza sul lavoro: fondi detratti dallo stipendio di Minaldi

Lo assicura il consiglio direttivo ed il direttore generale del consorzio cha sta valutando anche le responsabilità sulle violazioni riscontrate

Sarà pagata “dalle proprie competenze stipendiali” la multa notificata al direttore generale del Consorzio autostrade, Salvatore Minaldi, il 23 luglio 2019 per violazione dell'articolo 235 del Decreto legislativo 81/08 nella sua qualità di datore di lavoro.

Lo assicura il consiglio direttivo ed il direttore generale del consorzio, in relazione all’articolo di stampa apparso, in data 9 settembre 2019, nella testata Messina Today relativo alla “sanzione comminata al direttore generale ai sensi del D.Lgs 81/08 per violazioni sulla sicurezza del posto di lavoro”. “In data 3 settembre lo stesso direttore generale - si legge in una nota - ha disposto la detrazione della somma dalle proprie competenze stipendiali”.

“Per quanto riguarda invece l'inottemperanza riscontrate dal Dipartimento di Prevenzione u.o.c. S.PRE.SAL - continua la nota - si specifica che, ancorché il DG sia identificato “Datore di Lavoro ai sensi del decreto Legislativo 81/08” – quindi la persona fisica a cui fa amministrativamente capo la intera materia – l’attività di prevenzione e protezione spetta operativamente al responsabile dell’apposito Servizio (R.S.P.P.) istituito regolarmente all’interno del Consorzio ed alla attività dell’Area Tecnica”.

La direzione generale sta anche valutando ogni responsabilità nella mancata osservanza delle prescrizioni in materia di sicurezza, disponendo ogni provvedimento urgente, necessario all’ottemperanza delle stesse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, multa per la sicurezza sul lavoro: fondi detratti dallo stipendio di Minaldi

MessinaToday è in caricamento