Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità

Murales di Dania Mondello, spuntano le pale di fichi d'india all'Annunziata

L’artista che ha colorato le navi della Tirrenia con i supereroi Dc Comic, dipinge su incarico della pasticceria Camarda. Ecco come cresce la Messina della Street art

Le pale di fichi d’india sono spuntate sui muri dell’Annunziata. No, non stiamo scherzando. Fichi d’india, proprio così. Verdi e spinosi con i colori sgargianti che raccontano la Sicilia, anzi  - come diceva il poeta Salvatore Corrao - il carattere stesso dei siciliani: così aspro all’apparenza ma pieno di dolcezza per chi riesce a conquistarla.

I fichi d’India sono spuntati in mezzo alle foglie di Yucca, oggi pomeriggio, uscite anche quelle dai pennelli di Dania Mondello.  Ve la ricordate? L’artista che ha colorato le navi della Tirrenia con i supereroi Dc Comic. Era lì, accovacciata col suo pennello intinto nel verde davanti ad un muro nella parte alta dell’Annunziata, di fronte la pasticceria Camarda. Ed è proprio la pasticceria Camarda che ha commissionato il lavoro all’artista messinese. 

Dania Mondello, classe '82, dopo la laurea frequenta con successo l'Accademia di Belle Arti Mediterranea ottenendo la laurea in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo con indirizzo Decorazione. Ha creato un' esclusiva linea di vestiti, interamente cuciti e dipinti a mano, dal nome di " Manti d' Amuri". E' titolare del laboratorio di pittura "Naturarte" presso la sua Azienda agricola didattica "La Vecchia Mimosa". Una vita dedicata all’arte che vanta già numerose personali e collettive in tutta Italia.

Murales a Messina, Mondello “colora” all'Annunziata

Un grande nuovo murales dunque per Messina, come quelli che campeggiano già sulle superfici dei silos ex granai e degli ex magazzini generali e che negli ultimi anni  hanno regalato delle vere e proprie opere d’arte firmate da alcuni dei più importanti e popolari artisti, non solo messinesi.

Le realizzazioni dei sei artisti della Street Art rappresentano storie e miti dell’identità urbana, valorizzano le tematiche collegate al mare e hanno aperto una stagione nuova per l'arte sui muri.

Di recente, altri murales sono stati inaugurati alla scuola Vittorini, sempre dell'Annunziata realizzati dall’illustratrice e graphic-novelist Michela De Domenico e dai ragazzi del liceo artistico Ernesto Basile nell’ambito delle attività del progetto PeriferichEnergie. Conoscere, narrare, inventare la città che non si vede, promosso da Sabir srl, dalla Casa Editrice Mesogea e da SabirFest OFF di Messina.

E sempre con il Basile, il parroco di Bordonaro, padre Giuseppe Di Stefano, ha fatto realizzare nel muro della parrocchia il volto della Madonna che piange e che fa riferimento ad un prodigio avvenuto a Siracusa  nel 1953 e riconosciuto in pochi mesi dalla Chiesa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Murales di Dania Mondello, spuntano le pale di fichi d'india all'Annunziata

MessinaToday è in caricamento