Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità

Lo chef messinese Damiano Ardizzone al Nations Award di Cortina d’Ampezzo: “Ho cucinato per Vanzina e De Laurentiis ammirando le Dolomiti”

Il giovane talento del ristorante "Nino" di Letojanni ha partecipato all’edizione speciale del Premio Cinematografico delle Nazioni dedicata ai quarant’anni del celebre film Vacanze di Natale. L’organizzatore Michel Curatolo: “Degna cornice per un evento unico nel suo genere”

Preparare le specialità messinesi con gli occhi fissi sulle Dolomiti è un evento più unico che raro. A viverlo è stato Damiano Ardizzone, il giovane chef del famoso ristorante “Nino” di Letojanni, tra gli ospiti siciliani dell’edizione speciale del Nations Award, tenutasi all’Hotel de la Poste Cortina d’Ampezzo dal 15 al 17 dicembre e dedicata allo sceneggiatore Enrico Vanzina. Ad organizzare la kermesse Michel Curatolo per i quarant’anni di Vacanze di Natale ’83, un film che ha fotografato un’epoca indimenticabile attraverso i suoi miti e che il 30 dicembre verrà proiettato in 200 sale cinematografiche in una versione rimasterizzata.

Ardizzone ha rappresentato la Sicilia e le sue eccellenze culinarie insieme ai colleghi Giuseppe Biuso, chef stellato palermitano, già executive chef del Therasia Resort di Vulcano e adesso in servizio al ristorante Vite di San Patrignano, e Samuel Pessotto, chef dello storico hotel La Poste che ha ospitato l’evento. I tre hanno impreziosito la cena di gala insieme alla Cassata del mito catanese dei pasticceri Bonvegna e Verona. A fare gli onori di casa lo chef dell’Hotel de la Poste, Samuel Pessotto. 

“Per me è stato un onore partecipare a questa edizione speciale del Nations Award – ha detto Ardizzone - Un’occasione di crescita e confronto con chef del calibro di Biuso e Pessotto. Cucinare il pescespada ammirando le Dolomiti è stata un’emozione particolare”.

Cinema e food mai così vicini grazie anche al mega “cine-panettone” appositamente preparato dai pasticceri della Caffetteria Luca di Bronte, regno del pistacchio. Momento clou il taglio della prelibatezza made in Sicily con Michel Curatolo protagonista insieme al produttore Aurelio De Laurentiis, lo sceneggiatore Enrico Vanzina, l’attore Jerry Calà, il presidente onorario del comitato organizzativo Sandro Bottega e Gherardo Manaigo, direttore dell’Hotel de la Poste. I piatti serviti hanno conquistato i palati degli illustri ospiti intervenuti all’evento. Dagli involtini di pescespada e crostacei fino alla caponata, passando per il risotto con sgombro e bottarga. 

Particolarmente entusiasta il produttore De Laurentiis che ha invitato gli chef e i maestri siciliani direttamente allo stadio “Maradona” per poter deliziare anche gli spettatori della tribuna d’élite durante le partite del Napoli. 

“La Sicilia e le sue eccellenze – spiega l’organizzatore Michel Curatolo – come degna conclusione di un’esperienza unica apre un ciclo dedicato ai grandi artisti che hanno reso inimitabile il cinema italiano. Dedicare il Nations Award ai Vanzina, con lo sceneggiatore Enrico e in ricordo dei registi Carlo e Steno, è stata una grande emozione e un atto dovuto ad una famiglia in grado di produrre duecento film e di lanciare il filone artistico della commedia. Ringrazio anche il comico e presentatore Sasà Salvaggio e l’attrice Ester Pantano, madrina dell’evento. E rivolgo un particolare apprezzamento al maestro ceramista Antonio Fratantoni di Santo Stefano di Camastra, suoi i premi consegnati agli ospiti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo chef messinese Damiano Ardizzone al Nations Award di Cortina d’Ampezzo: “Ho cucinato per Vanzina e De Laurentiis ammirando le Dolomiti”
MessinaToday è in caricamento