Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Swim for Parkinson torna sullo Stretto, nuova sfida tra Capo Peloro e Cannitello

Il 14 settembre l'attraversamento a nuoto, ventuno gli atleti in gara. La prima edizione si tenne nel luglio 2019

Nuova sfida di "Swim for Parkinson" per attraversare a nuoto lo Stretto. Saranno 21 gli atleti, tra persone con il Parkinson, caregiver e neurologi impengnati tra Capo Peloro a Cannitello il prossimo 14 settembre. Quasi 3,5 chilometri di acque profonde attraversate da numerose correnti accompagneranno gli sportivi della Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus in questa staffetta dove il mare rappresenta un momento unico di condivisione tra medico e paziente. Tania Cagnotto, Massimiliano Rosolino, Federico Morlacchi, Silvia Bosurgi e i 29 atleti della Federazione italiana nuoto paralimpico italiano sono i testimonial di questa edizione. Era il 18 luglio del 2018 quando Cecilia Ferrari attraversò per la prima volta a nuoto lo Stretto di Messina per dimostrare che la malattia non l'avrebbe mai fermata. "Le emozioni della traversata del 2018 - ricorda Francesca Morgante, neurologo della Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus - e il grande impatto positivo dell'impresa di Cecilia su altre persone con il Parkinson, ha spinto me e Cecilia a fondare la Swim for Parkinson la cui prima edizione si è tenuta il 29 luglio 2019. Il nostro obiettivo era duplice: sensibilizzare l'opinione pubblica sulla malattia di Parkinson e ispirare altre persone con il Parkinson a mettersi alla prova e superare i limiti, spesso mentali, imposti dalla malattia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Swim for Parkinson torna sullo Stretto, nuova sfida tra Capo Peloro e Cannitello

MessinaToday è in caricamento