Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità Milazzo

Parco Natura San Basilo, il polmone verde di Milazzo che fa tornare bambini

Alla scoperta del luogo incantato plastic free in cui sorgono l'unica Casa delle Farfalle della provincia di Messina e l'albero dei desideri. Nell'antico feudo del principe Brunaccini prende vita il sogno d'infanzia di Marco Siracusano

Forse non tutti conoscono l’oasi naturale  che fa sognare i bambini e catapulta gli adulti in un paradiso terrestre. Stiamo parlando del Parco Natura San Basilo, un’area plastic free che sorge a Milazzo nell’antico Feudo del principe Brunaccini. L’unica azienda didattica certificata del terriorio che è molto di più di una fattoria didattica, un luogo incantato in cui due sono gli ingredienti principali: contatto con la natura e rispetto dell’ambiente e degli animali che lo abitano.

50000 mq di parco, 200 varietà di piante, 15 specie di animali ma soprattutto l’unica  Casa delle Farfalle esistente nella provincia di Messina, oltre ai laboratori didattici per i più piccoli e l’amatissimo albero dei desideri.  Ad accompagnarci alla scoperta di  questo luogo il titolare  Marco Siracusano: “ Ho voluto riprodurre il mio sogno di bambino- racconta- proprio nel feudo di famiglia risalente ai tempi di Ferdinando II.  E’ l’unico parco didattico della provincia una sorta di orto botanico a misura di bambino, ma adatto anche agli adulti che possono venire qui per godersi il relax e magari  fare un barbecue nel fine settimana”.

Tra i principali attrattori la casa della Farfalle: “ Con il lockdown abbiamo dovuto chiudere al pubblico- continua- quando l’abbiamo creata volevamo dare un segnale in relazione al cambiamento climatico.  Abbiamo riprodotto l’ambiente naturale per oltre 30 specie di farfalle provenienti da tutto il mondo. Adesso la riproduzione è stata bloccata perché i costi per mantenerla sono molto elevati , sono rimaste circa una decina di farfalle che stanno seguendo il loro ciclo naturale di vita. Contiamo di riprendere  con la riproduzione e le nascite quando sarà possibile riaprirla”.

 Al Parco Natura non ci sono solo farfalle : “Qui abbiamo voluto creare ambienti incontaminati soprattutto per i bambini- prosegue-  in cui far ripopolare specie che  stanno diventandoo sempre più rare,  tra cui lucciole, cicale, grilli e  coccinelle che arrivano direttamente dalla Francia. Pratichiamo anche apicoltura a scopo didattico  con 4 famiglie di api di cui facciamo assaggiare il miele prodotto anche ai bimbi”.

L’obiettivo dei visitatori, piccoli  o grandi che siano è di staccarsi dai tablet e dai telefonini per  tornare a godersi gli spazi aperti: “E’ un ritorno all’infanzia per i grandi- afferma- ma è anche il luogo in cui i bambini  con tute e stivali possono saltare e sporcarsi per entrare in contatto con la natura , qualcosa che si sta perdendo”. Difatti nell’immenso parco non ci sono i classici giochi per bambini ma casette sugli alberi e animali selvatici liberi,  che scorrazzano qua e là tra cui i conigli e rospi e pony express equitazione: “Ci sono oltre 100 galline, pavoni, oche, anatre,  una capretta , un  asinello e tre frutteti. Tra le tante pianti esistenti la Ginkgo biloba una pianta fossile  che vive 3000 anni".

Qui non c’è spazio per tecnologie e plastica bisogna farsi trasportare dal canto degli uccelli e dal rumore del vento. Tante le attività dedicate ai bambini con i laboratori didattici  e i Semini del Bosco, progetto continuativo di Didattica ed Educazione in natura per l'Infanzia : “Tra le numerose attività eseguiamo laboratori in cui i bambini dipingono con colori naturali ottenuti con cavolo,rape e succhi vari . Si raccolgono le foglie per il bricolage o si creano mangiatoie  per gli uccelli. Non manca la pet therapy con bambini con problemi, praticata  con capretta e asinelli, salirci li tranquillizza”.

“Siamo un po’ di tutto nel rispetto della natura- conclude- ma  sono felice di avere creato un posto che dia speranza ai bambini. Non possiamo consegnare loro un mondo distrutto. Loro sono il nostro futuro".

Il parco, con  il passaggio alla zona gialla è aperto tutti giorni per le attività rivolte ai bambini. Aperture anche nei weekend  che vengono comunicate nei canali ufficali..Tutto si svolge nel pieno rispetto delle norme anti-covid e su prenotazione  su fascia oraria  per adulti e bambini. Biglietto di ingresso 3 euro adulti e 2 euro bambini esclusi servizi aggiuntivi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Natura San Basilo, il polmone verde di Milazzo che fa tornare bambini

MessinaToday è in caricamento