rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Attualità

Il viceprefetto Musolino in pensione, il saluto commosso al Palazzo del governo

Sobria cerimonia tenutasi nel Salone di Rappresentanza. Lascia dopo quarant'anni. La prefetta Di Stasi: "E' stato un punto di riferimento riconosciutogli da tutti i colleghi, che hanno potuto usufruire dei suoi consigli, della sua brillante esperienza e costante disponibilità"

Commozione e sentita gratitudine questa mattina in Prefettura, in occasione di una sobria cerimonia tenutasi nel Salone di Rappresentanza nel corso della quale i colleghi, i vertici della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e i dipendenti hanno salutato il Viceprefetto Carmelo Musolino, da domani in pensione, dopo quasi quarant’anni al servizio dello Stato.

Musolino, laureato in giurisprudenza ed abilitato all’esercizio della professione forense, ha ricoperto nel corso della sua lunga carriera tutti i posti di funzione relativi agli ambiti di competenza della Prefettura, tra i quali la dirigenza dell’Area Ordine e Sicurezza Pubblica e, da ultimo, l’incarico di Capo di Gabinetto, portando a compimento con ottimi risultati altre complesse e numerose attività.

Solo per citarne alcune, nel maggio del 2017, in occasione del “Vertice dei Capi di Stato e di Governo” di Taormina è stato designato Coordinatore della Sala di Monitoraggio e Coordinamento Operativo attivata presso il Palazzo di Governo di Messina.

Ha, inoltre, coordinato accessi ispettivi a fini di prevenzione antimafia presso diversi Comuni della Sicilia e fatto parte di numerose Commissioni Straordinarie impegnate nella gestione commissariale di Enti locali, nelle province di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Messina, Palermo, Catania e Siracusa, e dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro. Musolino si è distinto, tra l’altro, negli anni, per aver dato impulso con efficienza e tempestività all’espletamento delle funzioni di raccordo con i Comuni della provincia, costituendo così un pronto interlocutore per le rispettive comunità e gli amministratori.

Molteplici gli attestati di stima ed affetto rivolti da tutti i partecipanti e, in particolare, dai rappresentanti delle Forze dell’Ordine, che hanno inteso rimarcare, soprattutto, il raro profilo umano, l’equilibrio e l’inconfondibile risolutezza del dottore Musolino nell’affrontare emergenze di varia natura e complessità.

Il prefetto, Cosima Di Stani, ha, pertanto, ringraziato, anche a nome di tutti i dirigenti e dei dipendenti, il viceprefetto Musolino per l’ineguagliabile impegno personale profuso, evidenziandone il ruolo di assoluto punto di riferimento riconosciutogli da tutti i colleghi, che hanno potuto usufruire dei suoi consigli, della sua brillante esperienza e costante disponibilità, e dal personale amministrativo della Prefettura, con cui i rapporti professionali sono stati sempre connotati da garbo, signorilità e correttezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viceprefetto Musolino in pensione, il saluto commosso al Palazzo del governo

MessinaToday è in caricamento