Attualità

Feluche a caccia di pesce spada, banchi stracolmi del “cavaliere azzurro”

Da maggio a settembre torna una grande tradizione per lo Stretto di Messina. Pieni i banchi delle pescherie, mentre a Bagnara preparano già il Gran Galà

Il galletto più bello e più fiero dello Stretto, il cavaliere azzurro, argutamente saettante, amoroso armato di fioretto. Chi poteva celebrare meglio del poeta barcellone Bartolo Cattafi il pesce spada? Il re dello Stretto, quello ragionato nelle acque dello Stetto in questi giorni impazza di nuovo in tutte le pescherie della città.

E' il suo tempo, quello del pesce più amato dai messinesi. Dai maggio ai primi di settembre nello Stretto di Messina si pratica questa pesca antichissima, tramandata da generazioni ai giorni d’oggi e che ancora mantiene oltre il suo fascino, anche un’importanza particolare sia dal punto di vista turistico che economico per alcune famiglie della sponda messinese e calabrese.

Proprio in Calabria, a Bagnara, stanno preparando già la 54esima edizione del Gran Galà del Pesce spada che si svolgerà dall'1 al 4 agosto in piazza Matteotti. Tanti i messinesi che tradizionalmente raggiungono l'altra sponda per l'evento. 

Le moderne feluche in questi giorni danno la caccia al pesce spada senza sosta, tra Punta Faro, Milazzo e le Isole Eolie e garantiscono che la pesca è ricca.

La prova nei banchi delle pescherie e nelle cucine i Messina dove le ghiottonerie non si contano: pescespada arrosto, al salmoriglio a ghiotta e per finire le mitiche briciole.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feluche a caccia di pesce spada, banchi stracolmi del “cavaliere azzurro”

MessinaToday è in caricamento