rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Attualità Venetico

"Vuoi caricare il tuo smartphone? E allora pedala!", la svolta "green" di Venetico

La bella iniziativa delle "Pila Bike", 2 cyclette "speciali" che dallo scorso giugno popolano il bel lungomare del "gioiellino" della costa tirrenica messinese, fortemente volute dall'assessore all'ambiente Salvatore Mezzatesta

«Volevamo lanciare un messaggio a tutti i ragazzi: non state sempre con il cellulare in mano ad aspettare che le cose cadano dal cielo. Ma pedalate! E sudate!». Una svolta “green” per il piccolo centro di Venetico, che ha appena chiuso la sua prima estate in sella alle “Pila Bike”, 2 cyclette “speciali” che dallo scorso giugno popolano il bel lungomare del “gioiellino” della costa tirrenica messinese. «Ci pensavamo da tanto tempo – ha detto a MessinaToday Salvatore Mezzatesta, assessore con la delega all’ambiente – Vogliamo rendere maggiormente “green” il nostro comune e queste cyclette rappresentano un’innovazione. Sul lungomare sono state installate queste 2 “eco-bike” dotate di un caricatore universale per dispositivi USB. Un meccanismo innovativo che permette di trasferire energia al cellulare attraverso la pedalata».

Cyclette che offrono dunque oltre alla possibilità di ricaricare il proprio smartphone anche l’opportunità di fare un po’ di sano movimento. Una novità che ha riscosso grande successo: «Non solo tra i giovani – dice l’assessore – e devo dire che ogni giorno è una soddisfazione passeggiare sul lungomare e vedere le cyclette occupate. Poi essendo un ingegnere ambientale ho sempre avuto un occhio di riguardo per la tecnologia eco-sostenibile».

E le “Pila Bike” hanno reso ancor più affascinante un paesino che ogni estate si popola sempre di più: «Siamo un centro di circa 3.500 abitanti – afferma Mezzatesta – ma d’estate superiamo le 10.000 persone e questa per noi è una bellissima soddisfazione. Le “Pila Bike” vanno ad aggiungersi a tutta una serie di attrezzi ginnici posizionati sul lungomare. E poi vanno ad aggiungersi anche alle sculture e alle panchine letterarie, per cui negli anni mi sono davvero battuto tanto. Siamo arrivati oggi a 10 panchine letterarie, di cui 7 a Venetico Marina e 3 a Venetico Superiore. Inoltre grazie al sindaco Francesco Rizzo è stata anche posizionata la passerella per disabili sul lungomare e sono state acquistate 2 sedie “job”, le carrozzine da mare per diversamente abili che abbiamo tenuto tutta l’estate nei lidi del paese mettendole a disposizione di tutti».

E i progetti in cantiere sono ancora tantissimi. A giorni infatti verranno donate dal sindaco Rizzo all’assistente sociale del comune di Venetico 8 biciclette misura 20 che verranno consegnate ai bimbi meno abbienti delle scuole elementari di Venetico. Una donazione del primo cittadino e della sua impresa edile.

«Andare in pensione? Non ci penso proprio. Fare il sindaco è una missione. Ma soprattutto un modo per tenermi attivo e giovane. Nonostante l’età». E con i suoi 81 anni Francesco Rizzo, primo cittadino di Venetico, è il sindaco più anziano della provincia di Messina. Lo scorso 13 giugno, Rizzo, imprenditore nel settore dell’edilizia, è stato eletto per la terza volta consecutiva. E negli anni ha reso Venetico un fiore all’occhiello: «21 anni fa ho inaugurato il lungomare, il più bello della costa tirrenica – dice il sindaco Rizzo a MessinaToday – Prima c’era solo sabbia. Ma negli anni di risultati ne ho portati a casa parecchi, come un’ex fabbrica trasformata in un gioiellino di 28.000 metri quadri con un campo di calcio a 7, attività artigianali e strutture ricreative per bimbi e anziani. Ma anche la bonifica e la ristrutturazione delle scuole e la pista ciclabile inaugurata lo scorso maggio. E di idee ne ho ancora tante. A 81 anni non mi stanco mai e voglio essere un esempio per i giovani. Che per esprimersi hanno solo bisogno di stimoli e opportunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vuoi caricare il tuo smartphone? E allora pedala!", la svolta "green" di Venetico

MessinaToday è in caricamento