rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022

VIDEO | “Un Mare di Pace” per il Pride dello Stretto

Dopo tre anni di stop è tornata anche a Messina la manifestazione che chiede parità di diritti, autodeterminazione, superamento di stereotipi e di pregiudizi nei confronti delle persone LGBTQ+

È partito da piazza Antonello il corteo arcobaleno del Pride dello Stretto. La manifestazione si snoda per le vie del centro, da via Tommaso Cannizzaro, carreggiata ovest (monte) di via Garibaldi e arrivo a piazza Unione Europea.

A patrocinare la manifestazione è l’Amministrazione comunale che ha aderito attraverso il gesto simbolico di colorare di luce arcobaleno e imbandierare la balconata di Palazzo Zanca con la “bandiera della libertà”, per manifestare la volontà di proseguire il percorso già avviato verso la realizzazione di una società che garantisca la parità dei diritti, l’autodeterminazione, il superamento di stereotipi e di pregiudizi nei confronti delle persone LGBTQ+. 

“Il claim dell’edizione 2022 ‘Un Mare di Pace’ intende veicolare sia un momento di sensibilizzazione e di riflessione per la pace nel mondo che ribadire il rispetto delle diversità e del contrasto ad ogni forma di odio e di violenza attraverso la realizzazione di iniziative ed azioni congiunte con l’obiettivo di dare il nostro contributo per una società maggiormente inclusiva e basata sul rispetto per il prossimo”, ha detto l’Assessore alle Pari Opportunità Liana Cannata. 

Hanno aderito anche gli istituti cittadini del La Farina, Basile, Archimede, Maurolico, Seguenza, Bisazza e Nautico. La scelta è motivata dalla grande sensibilità che i ragazzi hanno nei confronti dell’argomento e nella condivisione dei temi proposti, che mirano a costruire una società aperta, rispettosa e inclusiva di chiunque.

La rappresentanza in piazza esporrà uno striscione che verterà sull’importanza dei diritti, con lo slogan: “I diritti non sono privilegi”.

Anche il Pd di Messina ha voluto partecipare condividendone il manifesto politico e programmatico a sostegno dell'evento, incentrato sui valori dell’inclusione e dei diritti civili e l’Università ha deciso di esporre drappi rainbow sulle facciate di Palazzo Mariani e dell’ex Banca d’Italia. 

Il Pride dello Stretto tornare dopo lo stop causato dalla pandemia e ritenuta necessaria per dare voce alle rivendicazioni e le battaglie per equità, diritti civili e contro ogni discriminazione che riguardi persone gay, lesbiche, bisessuali, transgender, asessuali, non-binarie e queer. L’appuntamento, ormai divenuto consuetudine in moltissimi Paesi, per la sua seconda edizione messinese ha come claim “Un mare di pace”, in considerazione anche della sempre più preoccupante situazione geopolitica a cui si sta assistendo. 

Madrina del Pride dello Stretto, Doretta Drag Queen, già rappresentante per l’Italia al Word Pride di New York in occasione del 50esimo anniversario dai moti di Stonewall, nel 2019.

pride_stretto_6-2pride_stretto_7-2pride_stretto_9-2pride_stretto_8-2pride_stretto_11-2pride_stretto_1-2pride_stretto_13-2pride_stretto_15-2pride_stretto_5-2pride_stretto_13-2pride_stretto_10-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | “Un Mare di Pace” per il Pride dello Stretto

MessinaToday è in caricamento