Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Endocrinologia, riconoscimento della società italiana al giovane ricercatore Ferraù

L'assegnista dell'università si è aggiudicato il premio per l'attività scientifica svolta nel campo della fisiopatologia ipotalamo-ipofisaria

Francesco Ferraù, assegnista di ricerca del dipartimento di patologia umana dell’adulto e dell’età evolutiva “Barresi”, si è aggiudicato uno dei due premi destinati a ricercatori con meno di 40 anni in occasione del 40° congresso della società italiana di endocrinlogia che si è svolto a Roma dal 29 maggio al 1°giugno. Il riconoscimento gli è stato assegnato  per l’attività scientifica svolta in particolare nel campo della fisiopatologia ipotalamo-ipofisaria.

Ferraù fa parte del gruppo di ricercatori coordinati dal professore Salvatore Cannavò, ordinario di Endocrinologia e responsabile dell’Uoc di Endocrinologia del Policlinico, che in occasione dello stesso congresso è stato eletto segretario generale della Sie per il prossimo quadriennio, ulteriore riconoscimento alla scuola fondata dal professore Francesco Trimarchi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Endocrinologia, riconoscimento della società italiana al giovane ricercatore Ferraù

MessinaToday è in caricamento