Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità

Giovanna, la supereroina “invisibile” che salva cani e gatti dalla strada e dai padroni cattivi

Da vent'anni regala una seconda vita agli animali abbandonati, segregati e maltrattati. Le vicende a lieto fine di Tobby e Fritz. A cercare casa adesso c'è la dolce Pupa

Cani e gatti trovati per strada, abbandonati da padroni  che se ne sbarazzano come se fossero  oggetti o tenuti in condizioni disumane.  A trovargli una casa, un riparo in attesa di sistemazione o a liberarli da stanze-carceri ci pensa lei: una mamma a distanza per scelta. 

“Mi occupo di animali a Messina da 20 anni anche se nella vita faccio altro- racconta Giovanna  (nome di fantasia)  che per motivi di privacy  preferisce  non rivelare la sua  vera identità- è una passione  questa che mi accompagna da sempre. Non sono una volontaria, non faccio parte di nessuna associazione, lo faccio autonomamente. Prima ero da sola,  adesso faccio parte di un gruppo di mamme a distanza che si prendono cura di cani e gatti,  da quelli trovati in strada, alle rinunce di proprietà. Abbiamo anche delle adozioni  all’attivo e partecipiamo con delle somme di denaro anche ad eventuali spese per cibo o cure”.

Giovanna ne avrebbe di storie da raccontare sul territorio ma si limita alle vicende più recenti e dolorose: i tanti animali segregati in luoghi inaccessibili che sopravvivono a  situazioni drammatiche  e per la cui libertà ha rischiato più volte la sua stessa sicurezza: “ In un rione abbastanza degradato della zona Nord siamo riusciti a liberare Tobby che era tenuto in casa da un tossico. E’ stato ad ottobre,  lui era  legato nel sottoscala e viveva in uno stato di privazione da otto mesi. Nessuno lo portava fuori per i bisogni e non faceva altro che piangere”. La segnalazione è arrivata dai vicini. Lui è stato portato in una pensione per poi trovare dopo due mesi un’adozione.

Merita di essere raccontata anche la storia di Fritz, il cane viziato da una famiglia ricca e poi più volte abbandonato : “ Era stato classificato come un cane mordace- prosegue Giovanna-  ma da me si faceva avvicinare. Oggi è in una pensione, siamo ricorsi ad un addestratore. Adesso è quasi pronto per trovare una nuova famiglia”.

 Ad essere salvati dal buco degli orrori di Maregrosso cinque cani : “Grazie ad una volontaria- dichiara- siamo  venuti a sapere che c’erano  3 maschi chiusi in un cortiletto  e 2 femminucce in un balconcino, erano in condizioni pietose. In pratica la padrona anziana era morta e una badante veniva a portargli solo da mangiare. Li abbiamo dovuti, tosare e curare. C’è chi aveva leishmaniosi, una è stata operata per un tumore. Adesso tutti stanno bene e sono stati adottati”.

Aspettano di essere salvati altri due cani nella zona nord: “ Questa segnalazione mi è appena arrivata- –precisa-  i cani si troverebbero segregati in una terrazza e ridotti in una situazione di totale abbandono al punto da mangiare le proprie feci”. Oltre ai salvataggi Giovanna cerca di trovare casa dopo le  rinunce di proprietà che in città sono tante: “Per molti i cani o i gatti sono solo oggetti da esibire , cambiarli ormai è una moda. Io ho due cani di razza entrambi sono rinunce di proprietà. Ho dato loro una seconda vita uno aveva già cambiato  tre famiglie. Di recente inoltre abbiamo trovato due  Yorkshire mamma e figlia abbandonate per strada, sono riuscite  a trovare una casa. All’attivo ho numerose adozioni di cani a distanza. In questi anni sono stati salvati dal peggio oltre quaranta cani  e circa 5 gatti. In città ci sono anche cani terriotoriali con microchip del comune. Insieme alle mie colleghe siamo corsi in loro aiuto anche se delle loro cure mediche si occupa il Comune che è presente”.

Aiutare gli animali per Giovanna è uno stile di vita, una vocazione cominciata da bambina: “La vita è vita e lo è anche per gli animali. Gli esseri umani non devono considerarsi superiori agli altri esseri viventi”. Sono in tanti a contattare Giovanna che rappresenta un’ancora di salvezza per molti amici a quattro zampe. Ultima in ordine di tempo è lei Pupa:  “Ha 16 mesi, incrocio Labrador/Corso. Al di là della stazza è una tenerona di una bellezza incredibile e va d’accordo con tutti i suoi simili. Dopo l’adozione del fratello, si era legata ad un cucciolone in pensione ma ora anche lui è stato adottato ed è rimasta da sola nel box. Adesso non attende altro che la sua occasione. Sicuramente da qualche parte c’è una mamma che l’aspetta per una super adozione. Si affida in tutta Italia, con controlli pre e post affido, chippata, vaccinata, sterilizzata e con tutti gli esami in regola. Si può contattare Graziella al numero  345 9943091, se non risponde inviare messaggio whatsapp”, conclude l'eroina degli animali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanna, la supereroina “invisibile” che salva cani e gatti dalla strada e dai padroni cattivi

MessinaToday è in caricamento