rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Attualità San Piero Patti

"In questo luogo è obbligatorio di baciarsi!", cartelli per gli innamorati nelle vie di San Piero Patti

Sono stati installati in alcuni punti panoramici, quale la Piazza Gorgone con vista sul Convento dei Carmelitani e sulle Isole Eolie e presso la Chiesa delle Grazie. Ma l'obiettivo guarda lontano: nasce il Borgo di San Valentino

Il cartello indica: "Luogo romantico! in questo luogo è obbligatorio baciarsi". A lanciare l'iniziativa, nella giornata tradizionalmente legata all'amore, è l'amministrazione comunale di San Piero Patti guidata dal sindaco Salvino Fiore.

Per adesso i cartelli, con scritta anche in inglese, sono stati installati presso alcuni punti panoramici, quale la Piazza Gorgone con vista sul Convento dei Carmelitani e sulle Isole Eolie e presso la Chiesa delle Grazie, con vista sul borgo antico, ma l'amministrazione non esclude di inserire altri scorci sampietrini.

Il messaggio che si vuole lanciare è un invito a baciare la persona amata nei punti panoramici del nostro “Borgo dai Tesori Nascosti”. Vuole essere un invito all’amore in tutte le forme e contro qualsiasi pregiudizio. L’idea è quella di rendere il visitatore protagonista e parte integrante del magnifico paesaggio che abbiamo la fortuna di avere.  Un bacio immortalato da un selfie che rappresenterà un ulteriore veicolo di promozione per il nostro territorio.

"Fortunatamente la situazione epidemiologica sembra in miglioramento - si legge in una nota del Comune - La campagna vaccinale procede spedita e ci piacerebbe che anche dal nostro borgo partisse un messaggio di speranza e di ottimismo. L'invito al bacio riguarda, comunque, gli innamorati. Ma l’invito è anche quello di visitare il “sentiero del cuore”, il percorso naturalistico di San Fantino, inaugurato questa estate dall’Amministrazione Fiore, realizzato lungo la vecchia mulattiera che conduceva a Fiumara, in cui circa tre o quattro secoli fa, si incontrava lungo il cammino un’antica stele, in cui era stata posta l’immagine di San Valentino. (Santo all’epoca sconosciuto nel nostro territorio). Tutte le persone che passavano davanti alla stele, recitavano le loro preghiere, deponendo sulla base, dove si trovava la porticina della stele, qualche fiore e, non conoscendo bene la lingua italiana, invece di pronunziare San Valentino, storpiando la parola, pronunziava San Fantino, e molti altri ancora San Fantì. Si narra inoltre che, nei tempi passati, lungo questa mulattiera erano soliti incontrarsi gli innamorati. Un luogo sicuro per le giovani coppie che potevano conoscersi e trascorrere momenti di spensieratezza e felicità. Una strada che accompagnava la nascita di nuovi amori e che nel tempo ha fatto nascere la leggenda che, baciarsi percorreranno il percorso, porterà fortuna e vita lunga alla storia d’amore della coppia. Scambiarsi un bacio lungo il percorso del cuore diventa quindi una promessa per sempre, un augurio di una lunga vita di felicità per una storia che verrà protetta dal santo dell’amore, San Valentino - conclude -  Il nostro paese si candida a diventare “Borgo Romantico” dove gli innamorati possono passare momenti romantici, vivere il nostro paese e magari concludere la giornata con una bella cena romantica, una meta imperdibile per tutte le coppie e per celebrare l’amore 365 giorni all’anno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"In questo luogo è obbligatorio di baciarsi!", cartelli per gli innamorati nelle vie di San Piero Patti

MessinaToday è in caricamento