Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Mercato Zaera, in arrivo un archeologo esterno per valutare i reperti | VIDEO

Affiancherà la Soprintendenza ai Beni Culturali per gli scavi sul viale Europa da cui affiora un edificio ottocentesco. Ma non si escludono “pezzi” più datati

Hanno già tirato fuori una struttura ben definita di quello che potrebbe essere un edificio ottocentesco. E' quello che sta emergendo dai lavori in corso sul viale Europa, all'angolo con la via Cesare Battisti, dove è aperto il cantiere del nuovo mercato Zaera. I resti erano comparsi all'avvio dei lavori e non sono stati bloccati perchè si è preferito continuare sotto l'occhio vigile della Soprintendenza ai Beni Culturali che sta esaminando i reperti archeologici che riaffiaronano di giorno in giorno. Ormai è certo che si tratta di un edificio dell'Ottocento. Presente anche oggi al cantiere la dottoressa Gabriella Tigano della Soprintendenza che non esclude comunque che sotto ci possano essere anche reperti ancora più datati, attaccati alla struttura ottocentesca, che merita comunque in sè già grande attenzione.

In queste ore sta arrivando a Messina un altro archeologo esterno, così come previsto dalla legge in casi di ritrovamento di reperti importanti, che affiancherà la Soprintendenza ai beni culturali di Messina nella valutazione dei resti trovati. 

Che in quell'area potessero insistere reperti archeologici era stato ipotizzato da tempo dagli esperti, quando si parlò anche dei lavori per la costruzione del palazzo a due piani da parte delle imprese Costruzioni Bellia e Geotek Italia che devono realizzare garage e mercato, anche in considerazione del fatto che nell’area del viale Europa ci si aspetta “sorprese” come accaduto nella vicina area della caserma Zuccarello.

Video popolari

Mercato Zaera, in arrivo un archeologo esterno per valutare i reperti | VIDEO

MessinaToday è in caricamento