rotate-mobile
Attualità San Piero Patti

Dai fritti alla carne: lo Schiticchio di Primavera esalta i sapori nostrani

Tour del gusto a San Piero Patti

Dopo il grande successo dello scorso autunno, a San Piero Patti ritorna lo Schiticchio ma in versione 
primaverile.  L’amministrazione comunale, guidata da Cinzia Marchello ha deciso di riproporre  l’evento enogastronomico di punta del calendario delle manifestazioni annuali declinandolo in una  nuova versione dedicata al tema delle erbe selvatiche.

L’intento infatti è quello di riscoprire l’alto valore nutritivo e salutistico di molte verdure spontanee che un tempo facevano parte della dieta  quotidiana delle nostre comunità. Lo Schiticchio di Primavera infatti porta il sottotitolo “Il gusto del  selvatico” proprio per porre in evidenza la novità di questa scelta tematica: il connubio tra 
ecoturismo e tipicità gastronomiche sarà anche in questo caso la cifra essenziale di questa  manifestazione che si svolgerà nel corso del prossimo week-end e che sarà caratterizzata anche da  momenti di approfondimento culturale e da attività laboratoriali dedicate a grandi e piccini.

I primi appuntamenti sono in programma per sabato 18 maggio: alle ore 17 presso il Centro  socio-aggregativo di piazza Gorgone si svolgerà il Workshop dal titolo “Erbe spontanee,  alimentazione e salute” che vedrà la partecipazione di esperti di botanica, ecologia e alimentazione  che parleranno dell'importanza delle erbe spontanee a tavola e in generale per il nostro ecosistema. 

Tra i relatori, il professor Giuseppe Lo Paro, già docente di botanica presso l’Università di Messina, la dottoressa Francesca Cerami, segretaria dell’Istituto per la promozione e valorizzazione della dieta  mediterranea e l’ing. Francesco Cancellieri, presidente dell’AssoCEA –APS – Centro di Educazione  Ambientale. Al workshop seguirà un momento di condivisione di saperi e di gusto con lo Showcooking dal titolo “Le mani in pastella” che sarà condotto dal giornalista enogastronomico  Salvatore Calà.

Nel corso dello showcooking, realizzato con la collaborazione del Centro socio-aggregativo, sapienti mani prepareranno una serie di leccornie contadine a base di erbe spontanee, secondo le ricette di un tempo. La serata sarà arricchita da un altro momento di convivialità e  divertimento organizzato in dalla Consulta giovanile e che sarà sempre in tema lo Schiticchio. Nel  corso dell’Aperitivo della Consulta, infatti, saranno serviti drink a base di botaniche e aromatiche  secondo le tendenze più in voga nel mondo dei bartender. L’Happy Hour sarà animato dal Dj Set di  Peppe Scaffidi. 

Domenica 19 maggio lo Schiticchio entrerà nel clou con il consueto percorso gastronomico per  le vie del centro storico: a partire dalle 11, i visitatori potranno lasciarsi conquistare dalle specialità a  base di erbe spontanee preparate dai vari ristoratori. Dai fritti alla carne, dai primi piatti ai dolci, ogni stand proporrà piatti che recuperano la tradizione e al tempo stesso strizzano l’occhio  all’innovazione. Nel percorso saranno presenti aree relax dove poter gustare comodamente i vari  piatti e sarà presente la consueta animazione musicale.

Per i più piccoli saranno previste le attività  laboratoriali del Cartolaio del Bosco: a partire dalle 10 sarà possibile farsi coinvolgere in momenti creativi dedicati alla riscoperta della natura con la creazione di piccoli erbari e altre attività  interessanti come la cianotipia e la clorotipia. L’amministrazione comunale di S. Piero Patti invita 
tutti a partecipare: sarà un'esperienza culinaria unica, in cui tradizione e memoria contadina si 
fondono con l’innovazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai fritti alla carne: lo Schiticchio di Primavera esalta i sapori nostrani

MessinaToday è in caricamento