rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

Maturità 2022, si torna allo scritto ma solo di Italiano: tutte le novità

Al mezzo milione di studenti che a giugno termineranno le superiori toccherà una prova scritta, una tesina con argomento assegnato ai maturandi entro aprile e una prova orale. Non cambia per le medie

L'emergenza coronavirus da due anni ha cambiato tutte le carte in tavola per quel che riguarda l'esame di maturità. Quest'anno si cambia ancora. La delega ministeriale prevista dalla legge di Bilancio prevede, infatti, una nuova deroga rispetto alla normale struttura delle prove che portano al conseguimento del diploma: al mezzo milione di studenti che a giugno 2022 termineranno le superiori toccheranno prova di italiano e tesi di diploma, oltre al classico colloquio. Novità dunque di rilievo rispetto agli esami di stato degli ultimi due anni: nel 2020, primo anno di Covid, ci fu solo la prova orale mentre nel 2021 c'erano solo tesina e prova orale.

La nuova soluzione di compromesso, non ancora ufficiale, è un parziale ritorno alla normalità. In tanti chiedevano a gran voce il ritorno del tema, la prima prova di italiano, vero focus dell'esame di maturità (oltre che la prva che ciascun maturando ricorderà per tutta la vita). L'esame di maturità 2022 sarà organizzato in pratica in tre momenti: una prova scritta d’italiano di carattere nazionale comune a tutti gli indirizzi di studio; una tesina con argomento assegnato ai maturandi entro aprile e riconsegnato entro maggio; e una prova orale.

Il tema

Il tema vedrà più tracce non legate allo svolgimento di specifici programmi disciplinari, ma trasversali a tutti gli indirizzi e con argomenti di ampio respiro. in ambiti artistico, letterario, storico, filosofico, scientifico, tecnologico, economico, sociale.

La tesina

L'elaborato dello scorso anno diventerà una vera e propria "tesi di diploma" multidisciplinare. L'argomento sarà assegnato dai propri docenti (infatti le commissioni resteranno interne con presidente esterno) e nello svolgimento del lavoro lo studente sarà seguito dai professori delle discipline coinvolte e affiancato da un "docente di riferimento". Sostituisce la classica seconda prova della maturità tradizionale.

La prova orale

La prova orale inizia con la discussione della “tesi di diploma”, si affronteranno poi le discipline caratterizzanti del percorso di studi, si parlerà di materiali scelti dai docenti e si commenterà l'esperienza scuola-lavoro.

Scuole medie

Per chi frequenta la terza media cambia poco o nulla. Sarà un esame light come nel 2021. Nessuno scritto, solo una prova orale avviata dalla discussione di un elaborato assegnato preventivamente agli studenti dai professori interni.

Fonte:Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2022, si torna allo scritto ma solo di Italiano: tutte le novità

MessinaToday è in caricamento