Attualità

Sporcizia e inciviltà contro cucina e bellezze artistiche: pregi e difetti di Messina vista dai crocieristi

L'analisi dell'Autorità portuale sull'accoglienza alle migliaia di turisti che sbarcano in città. Gli interventi a medio e lungo termine per migliorare l'esperienza di soggiorno e risolvere le criticità

Bocciata pienamente su cura degli spazi urbani, viabilità e abitudini alla guida, promossa per cucina e bellezze artistiche. Questa in sintesi la pagella di Messina, redatta dai crocieristi che quasi ogni giorno sbarcano in città. Giudizi contrastanti che descrivono le contraddizioni di una città che dovrebbe vivere di turismo, ma che spesso non riesce ad essere all'altezza dei bisogni di chi decide di scendere dalla nave e avventurarsi nel centro storico.

Questo si evince dal report dell'Autorità portuale dello Stretto che ha analizzato la situazione presente per impostare le azioni future e colmare più di un gap rispetto ad altri centri. Lo studio è stato presentato ieri dal presidente dell'Authority Mario Mega, dal presidente di Risposte Turismo Francesco di Cesare e dai docenti dell'università della Calabria, Sonia Ferrari, e dell'università di Messina, Filippo Grasso.

L'identikit del crocierista

Dopo il calo registrato a partire dal 2014, il traffico crocieristico a Messina è in aumento. Otto le compagnie che periodicamente scelgono la città dello Stretto. La clientela italiana in visita in città arriva in particolare con le navi MSC, su cui ha rappresentato nel 2019 il 35% dei passeggeri (l'1,8% dei passeggeri movimentati dalle compagnie crocieristiche che non siano MSC). Considerando il peso di MSC sul totale di passeggeri movimentati (49%), si arriva a stimare che i crocieristi italiani siano di poco il primo mercato e pesano a Messina per il 18% del totale.

In città, oltre agli italiani, sbarcano soprattutto turisti americani (17,8%), spagnoli (15,8%) e inglesi (14,6%). La maggioranza (36%) appartiene alla fascia d'età 51-65, ma una buona fetta (30%) è rappresentata da chi ha tra i 60 e gli 80 anni.

Pregi e difetti

Come detto, Messina ha i suoi punti di forza e le sue debolezze e i crocieristi presi a campione sembrano avere le idee chiare in tal senso. Messina è bocciata rispetto la:

  • Scarsa pulizia e cura della città;
  • presenza di attraversamenti stradali molto pericolosi e assenza di marciapiedi e percorsi pedonali dedicati;
  • scarsità di proposte e carenza dell'offerta turistica del centro storico messinese, oltre a chiusure delle attività commerciali.

Male anche l'offerta del trasporto pubblico e gli orari di apertura delle attività commerciali che spesso restano chiuse durante l'arrivo della nave. Evidenziata una ridotta offerta di informazioni per il crocierista (e più in generale il turista) accentuata dalla mancanza di attività promozionali da parte dei siti turistico-culturali: informazione turistica scadente.

A salvarci sono le bellezze artistiche e naturali oltre alla buona cucina. Questi i primi aspetti positivi raccolti nei vari sondaggi effettuati. Taormina è la località ad aver ricevuto maggiori apprezzamenti, ma chi rimane in città non è indifferente allo spettacolo di mezzogiorno in piazza Duomo.

I rimedi

Di concerto con le istituzioni locali, l'Autorità portuale ha individuato alcuni rimedi da apportare nel breve, medio e lungo termine. Tra questi:

  • Intervenire e presidiare la questione della viabilità appena fuori porto;
  • rendere disponibile online il portale informativo-turistico ufficiale della città;
  • risolvere una volta per tutte il tema della pulizia e cura della città
  • presidiare gli orari di apertura non solo dei negozi ma anche di attrazioni e luoghi visitabili dai crocieristi;
  • ragionare sull'allestimento della segnaletica nei porti dello Stretto considerando anche il ritorno al porto per chi ha raggiunto luoghi fuori centro storico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sporcizia e inciviltà contro cucina e bellezze artistiche: pregi e difetti di Messina vista dai crocieristi

MessinaToday è in caricamento