Attualità

La storia del Birrificio Messina arriva in Senato

Alla fine dell’incontro in programma domani alle 17, promosso dalla senatrice del M5S Grazia D’Angelo, una degustazione delle birre prodotte nello stabilimento messinese

Tra le storie che meritano di essere raccontante, anche oltre i confini messinesi, c'è sicuramente quella del Birrificio Messina, azienda fondata nel 2013 da 15 lavoratori che con coraggio e determinazione hanno reagito al licenziamento, riportando in città la storica produzione della birra.

Un esempio virtuoso venuto dal Sud che sarà raccontato direttamente dai lavoratori, protagonisti domani in Senato. Nella sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, verrà infatti ripercorsa la storia del Birrificio, considerata un esempio virtuoso di “workers buyout”, con un focus sulla semplificazione degli strumenti a sostegno delle cooperative di lavoratori, sulle strategie di rilancio economico del Mezzogiorno e sugli incentivi previsti per sostenere la nascita di nuove attività imprenditoriali nel Sud Italia, fra i quali la riduzione del 40% dell’aliquota ordinaria per i microbirrifici italiani.

Al termine dell'incontro, promosso dalla senatrice del M5S Grazia D'Angelo, seguirà una degustazione delle birre prodotte nello stabilimento messinese. 

Previsti gli interventi della senatrice Nunzia Catalfo, Presidente della 11ª Commissione Lavoro del Senato della Repubblica, del capogruppo alla Camera del M5s, Francesco D’Uva; del presidente della cooperativa “Birrificio Messina” Mimmo Sorrenti e del direttore comunicazione e affari istituzionali “Heineken Italia” Alfredo Pratolongo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia del Birrificio Messina arriva in Senato

MessinaToday è in caricamento