rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Attualità

La Vara ritorna dopo due anni, edizione dedicata a Franz Riccobono

La presentazione della manifestazione e della processione oggi a Palazzo Zanca: “Lavoriamo per incrementare il turismo culturale e religioso offerto dalla nostra città”, ha detto il sindaco Basile

Due anni di assenza, due anni di vuoto per Messina senza la processione della sua Vara. Per questo il ritorno della festa cara ai messinesi dopo la pausa forzata per l’emergenza covid è stata salutata con entusiasmo e sono diverse le iniziative promosse dall’Amministrazione comunale e presentate oggi dal sindaco Federico Basile, dagli assessori alla Cultura, Vincenzo Caruso, ed alla Protezione Civile, Massimiliano Minutoli, alla presenza dei rappresentanti del gruppo storico-culturale Vara dell’Assunta e dei Giganti di Messina. Una edizione dedicata allo storico Franz Riccobono. 

“Dal nostro insediamento ad oggi – ha dichiarato il Sindaco Basile – essere riusciti a garantire in poco più di un mese e mezzo la realizzazione di un evento così importante come la Vara è motivo di soddisfazione per tutti noi. Oggi per me è un giorno speciale perché da neosindaco, dopo due anni di stop forzato per la pandemia, vivo una grande emozione a presentare insieme a voi una manifestazione così importante legata al senso civico, religioso e culturale della nostra città. Questa edizione, dedicata allo storico Franz Riccobono, del quale mi piace sottolineare il suo messaggio di cultura che ha sempre trasmesso a tutti noi, avrà una sempre maggiore visibilità, incrementando il turismo culturale e religioso offerto dalla nostra città all’interno di un percorso di promozione virtuoso avviato dall’Amministrazione comunale”. 

Si inseriscono in questo contesto il programma televisivo di approfondimento religioso ‘A Sua immagine’, che nel corso della puntata del 15 agosto trasmetterà un servizio sulla Vara di Messina ed il Patrocinio da parte del Ministero della Cultura alla Storica Processione, rilasciato lo scorso 19 luglio. L’Assessore Caruso, nel corso del suo intervento, ha introdotto gli aspetti culturali ed il programma dell’evento, spiegando che “il grande ritorno del Carro votivo, fregio della nostra città e vanto di tutta la popolazione, rappresenta per tutti la massima espressione della fede religiosa con un’immensa partecipazione di cittadini, pubblico e turisti. Il programma della Vara sarà caratterizzato anche da numerosi eventi collaterali, dalle mostre all’interno di Palazzo Zanca e del Palacultura all’archivio del fotografo Michelangelo Vizzini con una ristampa delle foto dell’Agosto messinese, dal francobollo emesso per l’occasione da Poste Italiane grazie al Circolo Filatelico Peloritano ad intrattenimenti e spettacoli in piazza che rievocano la memoria del Teatro dei Dodicimila. Siamo certi che la comunità parteciperà con trasporto, passione e fede all’evento più importante della nostra città”. L’Assessore Minutoli ha trattato invece gli aspetti tecnici, ringraziando tutti coloro che hanno collaborato a vario titolo alla realizzazione della manifestazione. “Abbiamo provveduto ad effettuare – ha evidenziato Minutoli – i controlli strutturali del carro votivo della Vara ed un attento lavoro di verifica e di revisione delle condizioni strutturali grazie alle maestranze comunali e alla ditta; controlli non distruttivi, ma invasivi e necessari per garantire ed assicurare un alto livello di sicurezza. Ringrazio anche il Gruppo storico della Vara, al quale riconosco il significativo supporto e la supervisione di ogni aspetto attinente la fase di montaggio e di addobbo, e le Associazioni di Volontariato sempre in prima linea che collaborano con le forze dell’Ordine per la buona riuscita della manifestazione. Ricordo a tutti il rispetto delle norme anti Covid e, per quanto possibile, è consigliabile l’uso della mascherina”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Vara ritorna dopo due anni, edizione dedicata a Franz Riccobono

MessinaToday è in caricamento