Mascherine: come scegliere quella giusta e dove acquistarle scontate

Un excursus nel mondo dei dispositivi di protezione individuale e sconti speciali per i lettori di MessinaToday

In piena emergenza sanitaria le mascherine sono dei dispositivi indispensabili per limitare i contagi. La scelta della mascherina giusta è il primo passo da fare, ma innanzitutto  è opportuno conoscere le caratteristiche fondamentali di ogni tipologia, i gradi di protezione  e i contesti specifici di utilizzo: ambiente sanitario, aziendale o industriale.

Come avere mascherine chirurgiche Made in Italy a 0,30 cent:CLICCA QUI

Quando usare la mascherina

Con la nuova ondata dei contagi, l'utilizzo della mascherina è ormai indispensabile tanto che il nuovo dpcm del 13 ottobre ha stabilito l'obbligo sull'intero territorio nazionale dell'uso della mascherina nei luoghi chiusi (a meno che non si tratti di abitazioni private) ed anche all'aperto.

I diversi tipi di mascherine

A questo punto è opportuno prendere in considerazione l’efficacia delle mascherine, poiché non tutte proteggono allo stesso modo. Esistono:
•    Mascherine semplici, a uso igienico: usate in alcuni contesti aziendali o industriali. Si tratta di un prodotto generico, che non viene utilizzato in contesti sanitari dunque non deve rispettare le norme disposte per le altre tipologie, regole  che valgono invece per le mascherine chirurgiche e i filtranti facciali.

•  Mascherine chirurgiche Tipo II, per uso medico: sono composte da tre strati di tessuto-non-tessuto (TNT) plissettato che si indossano sul volto grazie a elastici o lacci. Questo tipo di dispositivo deve rispettare determinati requisiti tecnici e passare alcuni test specifici per verificare se la mascherina proteggechi la indossa da possibili contatti con liquidi/aerosol potenzialmente contaminati.Questa tipologia è adatta per ridurre l'emissione di agenti Infettivi dal naso e dalla bocca di un portatore asintomatico o di un paziente con sintomi clinici e si tratta di mascherine che hanno un potere filtrante BFE ≥ 98% e sono certificate a livello europeo e conformi alla norma UNI EN 14683:2019.

•    Mascherine filtranti facciali per la protezione individuale (FFP) o l'equivalente KN95.Queste impediscono il passaggio di particelle di dimensioni estremamente piccole, evitando totalmente eventuali aerosol infetti da virus, ma anche fumi pericolosi. Questa tipologia deve rispondere ad una normativa ben precisa . Capacità filtrante indicata con sigle FF da P1 a P3 a seconda della capacità crescente di protezione. In ambiente sanitario si privilegiano le FFP2 e 3,con efficacia filtrante rispettivamente del 94% e del 99% e sono le più indicate per bloccare i virus. Nel caso fossero monouso vanno gettate dopo un turno di utilizzo o dopo un determinato numero di ore.Naturalmente l’uso delle mascherine deve essere associato al rispetto di tutte le norme igieniche previste per contrastare la diffusione del virus, come lavarsi spesso le mani, tossire e starnutire nell'incavo del gomito, soffiarsi il naso usando fazzoletti monouso.

Dove acquistare mascherine chirurgiche Tipo II Made in Italy

Per i lettori di MessinaToday è possibile acquistare on-line le mascherine chirurgiche certificate ISO e Made In Italy o le KN95 (equivalenti delle FFP2) ad un prezzo conveniente

Come toglierle

Un’altra questione da chiarire è come toglierle e dove riporle una volta usate. E’ opportuno maneggiarle solo dagli elastici e mai dalla parte anteriore, perché sul filtro potrebbe annidarsi il virus. Ma una volta tolte, a casa rischiano di essere contaminate?  Per evitare ciò è sconsigliabile  lasciarle sul tavolo della cucina o su un mobile, meglio scegliere una "zona filtro" all'ingresso della casa o in una parte esterna e lasciare il dispositivo almeno 24 ore.

Come disinfettare le Mascherine 

É importante anche igienizzare le mascherine con prodotti specifici, soluzioni idroalcoliche che agiscono rapidamente e possono essere utilizzate su tutti i tipi di mascherine sia quelle chirurgiche che quelle riutilizzabili così da evitare il continuo acquisto di questi dispositivi e costi esorbitanti. 
Eseguire la sanificazione delle mascherine è semplice e veloce. Bisogna prima di tutto lavarsi bene le mani, togliere la mascherina dagli elastici evitando di toccarla e riporla su una superficie disinfettata. 
A questo punto procedete spruzzando lo spray disinfettante con il 70% di alcol su tutta la superficie, elastici compresi, senza eccedere con il prodotto. Lasciate asciugare per 30 minuti e successivamente riponete le mascherine igienizzate in una busta ermetica di plastica che saranno pronte ad un nuovo uso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • Trovato morto il sub disperso a Maregrosso, il cadavere recuperato dalla Capitaneria di Porto

  • Dall'aggressione fisica all'auto bruciata: la storia di Alessandro Gonciaruk, vittima di intimidazione a Zafferia

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • Non ci sono bombole, malata di Covid rischia la vita: il medico del 118 denuncia tutto ai carabinieri

  • Scuole e coronavirus, Comune attacca ancora l'Asp: proroga della chiusura non improbabile

Torna su
MessinaToday è in caricamento