rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
#UNMINUTODILIBRI

Opinioni

#UNMINUTODILIBRI

A cura di Eliana Camaioni

Un minuto di testi, interviste, novità e retroscena, dedicato agli scrittori siciliani e alle loro opere. Un format di Eliana Camaioni, scrittrice e blogger, che non ha il dono della sintesi e romanza pure la lista della spesa, ma che ha dedicato ai libri la sua vita. Una vita in vacanza, sotto il sole della Sicilia in cui è nata.

VIDEO | #unminutodilibri con "La lupa e la fata" di Gerardo Rizzo, omaggio a una Messina bella e lontana

Frutto di un meticoloso lavoro storico, l'autore regala una storia raffinata e appassionata vestendola di giallo

La scomparsa di un notaio, che parte da casa per un affare e non fa ritorno. Un delegato di pubblica sicurezza, veneto a Messina per punizione, che si barcamena tra ipotesi di suicidio, omicidio, di sparizione volontaria, rapimento.

Dopo "Lettere da Salina", torna in libreria con "La fata e la lupa" lo scrittore messinese Gerardo Rizzo. 166 pagine dedicate a Giovanni Raffaele, storico, militante antifascista e pacifista morto a dicembre 2022, "La fata e la lupa" è frutto di un meticoloso lavoro storico di Rizzo che veste di giallo la sua opera e "regala" una storia appassionata che diventa soprattutto un atto d'amore verso la sua città, raccontano una Messina che non esiste più.

"Una città vivace, con un porto ancora attivo che ne è il fulcro, ma alle prese con una crisi economica ormai conclamata e una delinquenza diffusa. Una lotta politica accesa, che non risparmia colpi bassi. Un incontro/scontro tra due facce di un'Italia ancora giovane. Un pretesto per raccontare una città che, almeno in quella forma, non esiste più da oltre cent'anni", si legge nella quarta di copertina.

Nel video un brano del libro.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | #unminutodilibri con "La lupa e la fata" di Gerardo Rizzo, omaggio a una Messina bella e lontana

MessinaToday è in caricamento