rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Sicurezza

Riscaldare la casa senza termosifoni: le soluzioni più economiche

I consigli utili per risparmiare in bolletta

Il freddo è arrivato e riscaldare la casa diventa necessario. Ma cosa fare per rendere gli ambienti più caldi senza spendere una fortuna in bolletta? Intanto è opportuno seguire degli accorgimenti per isolare gli ambienti in casa. 

Si possono utilizzare i paraspifferi ovvero i rotoli di stoffa riempiti di sabbia da posizionare al margine inferiore di porte e finestre, ne esistono in commercio alcuni con doppio rullo di materiale isolante. Bisogna inoltre  chiudere le porte delle stanze che non vengono utilizzate. Può essere utile usare i tappeti che fungono da comodi isolanti. Anche per i termosifoni sono disponibili dei fogli isolanti per evitare la dispersione termica.

Tra le alternative disponibili ai termosifoni abbiamo le stufe a Gpl, ne esistono modelli economici di qualità, ma occhio alla sicurezza, bisogna optare per stufe certificate con sistema di sicurezza che blocchi la fuoruscita di gas nel caso in cui la fiammellas sia spenta.

Altra soluzione è la stufa a pellet che coniuga risparmio, efficienza e sicurezza. Si avvale di un sistema di combustione il pellet, un materiale naturale formato dalla segatura del legno, fatta essiccare e compressa in piccoli cilindri con l’aiuto della lignina. Il combustibile si trova all’interno di un serbatoio e viene prelevato dalla coclea nella quantità necessaria che serve per scaldare, a questo punto l’aria forzata trasforma la combustione in calore, mentre i fumi prodotti vengono espulsi da un ventilatore. Inoltre, ad assicurare il corretto funzionamento della stufa ci pensa la centralina elettrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riscaldare la casa senza termosifoni: le soluzioni più economiche

MessinaToday è in caricamento