rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Amam, sette nuovi progetti per ridare efficienza alla rete idrica

Il piano per un totale di 54,5 milioni di euro a valere sui fondi extra bilancio destinati dal Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) “Acqua bene comune”. Bonasera e Puccio: "Serviranno ad intercettare le perdite anche nelle reti di distribuzione cittadina"

Sette nuovi progetti per un totale di 54,5 milioni di euro per rendere più efficiente il sistema idrico integrato.

Sono quelli presentati da Amam, grazie ai fondi extra bilancio destinati dal Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS) “Acqua bene comune”, curato dall’Agenzia di Coesione Territoriale, per essere gestito da Amam, al servizio della comunità locale.

"Continua, così, l’azione di efficientamento tecnico costante delle reti e degli impianti su cui Amam SpA ha inteso puntare da oltre un triennio si legge nella nota dell'azienda - dotandosi di un ‘parco progetti’ nutrito e coerente, da realizzare per step, intervenendo sulle criticità riscontrate nei principali assets da cui dipende il miglioramento del servizio idrico integrato. In questa logica, alcune delle opere e dei sistemi innovativi di gestione sono già stati presentati a valere sulle progettazioni nazionali e comunitarie che si sono via via rese disponibili e, particolarmente, sulle risorse Masterplan e PNRR, per le quali sono stati già accordati i finanziamenti e ‘cantierate’ le prime opere.

“La nuova sfida – spiegano la presidente, Loredana Bonasera e il diretto generale facente funzioni, Salvo Puccio – mira all’efficientamento del sistema di captazione e approvvigionamento, con progetti mirati sulle condotte principali, i serbatoi zonali, i sistemi innovativi di monitoraggio dei flussi dell’acqua, per intercettare le perdite anche nelle reti di distribuzione cittadina, a tutto vantaggio – concludono i vertici – della maggiore fruibilità dell’acqua in rete in tutta la città”.

Gli elaborati concorrono ai finanziamenti previsti dal Contratto Istituzionale di Sviluppo “Acqua bene comune” e realizzare un altro step del piano di interventi tecnici sugli impianti e le tubazioni principali: dalle condotte di captazione, al potenziamento dei serbatoi di approvvigionamento zonale, al completamento dei sistemi innovativi di monitoraggio dei flussi dell’acqua, per intercettare le perdite.

Ecco in dettaglio gli interventi con il rispettivo valore dei finanziamenti richiesti:

INTERVENTO FINANZIAMENTO
LAVORI DI SOSTITUZIONE DELLA CONDOTTA DELL’ACQUEDOTTO FIUMEFREDDO IN C/DA BAGNI DEL VILLAGGIO SANTA MARGHERITA DI MESSINA   € 1.159.000,00
LAVORI DI EFFICIENTAMENTO DEI SERBATOI IDRICI SUD DEL COMUNE DI MESSINA MANGIALUPI, SANTO, GONZAGA E NOVIZIATO € 3.656.117,68
LAVORI DI EFFICIENTAMENTO DEI SERBATOI IDRICI NORD DEL COMUNE DI MESSINA: TRAPANI, SAN LICANDRO, TORRE VITTORIA E CICCOLO € 3.100.000,00
LAVORI DI ADEGUAMENTO E RISPRISTINO DEL SERBATOIO ACQUEDOTTO MONTESANTO I – COMPLETAMENTO   € 10.500.000,00
RAZIONALIZZAZIONE ED OTTIMIZZAZIONE COMPLESSO DI EMUNGIMENTO “BUFARDO TORREROSSA € 1.366.892,00
COMPLETAMENTO DISTRETTUALIZZAZIONE RETI E SMART METERING, RIFACIMENTO TRATTI VETUSTI DISTRIBUZIONE VILLAGGI € 16.000.000,00
COLLEGAMENTO ESTERNO TRA I SERBATOI CITTADINI MONTESANTO – TREMONTI – TORRE FARO DEL COMUNE DI MESSINA € 18.800.000,00
TOTALE € 54.582.009,68

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amam, sette nuovi progetti per ridare efficienza alla rete idrica

MessinaToday è in caricamento