Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Event planner, Zangla: "Servono protocolli per far ripartire gli eventi in piena sicurezza"

Feste di compleanno, matrimoni, cerimonie. Tutto fermo da oltre un anno e un settore che accoglie decine di esercenti e dipendenti senza lavoro. La denuncia della organizzatrice di eventi: "Oltre 700 mila lavoratori stagionali senza prospettive"

 

Un settore fermo per quanto riguarda gli eventi con una perdita del 90% di fatturato per le aziende collegate. A farsi portatrice della denuncia Giusy Zangla, event planner. "I lavoratori stagionali, impiegati soprattutto durante il periodo estivo, stanno soffrendo - ha detto - Si tratta di 700 mila dipendenti rimasti a casa quindi tutta la filiera si trova in difficoltà". 

"Meglio rischiare che morire di fame", la protesta di ristoratori e wedding parte da Messina 

Non si tratta soltanto dei matrimoni, dunque. "La normativa omologa eventi, fiere, concerti - prosegue Zangla - Dall'estate 2020 a ottobre le fiere artigianali hanno lavorato ma per quanto riguarda i grandi eventi ci sono state preclusioni, si pensi ai concerti. Quello che mi chiedo è se si sta pensando anche al nostro settore si ha intenzione di programmare una data di ripresa". 

Il wedding è un settore che ha bisogno di programmazione, ma non solo. "Dobbiamo guardare al sistema americano per quanto rigarda i vaccini - ha concluso - Noi chiediamo anche che ci sia accelerata oltre al rispetto delle norme anticovid che si rispettano nella ristorazione, quindi distanziamento, una persona responsabile per la temperatura e nel caso di matrimoni anche tamponi sia a personale che ha chi viene". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento