rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Provinciale

A Provinciale c’è chi pensa al disco orario per risolvere la “grana” parcheggi

Riunione di Consiglio con il presidente dell’Atm per analizzare la viabilità della zona, bocciati nuovi parcheggi a pagamento. Il consigliere Barresi: “Servono rimedi immediati”

Il disco orario per i parcheggi a Provinciale. A chiederlo è il consigliere della Terza Municipalità Mario Barresi dopo l’incontro che si è tenuto in Consiglio con il Presidente dell’Atm ed i tecnici della Viabilità. Al centro della discussione il nuovo “disegno” della linea tranviaria e la viabilità della zona, altamente popolata e con numerosi esercizi commerciali, di Provinciale. 

“Il parcheggio Zaera non può essere la soluzione più adatta per i residenti del rione Provinciale, né per quelli che si recano nelle varie attività commerciali dello stesso rione anche per pochi minuti – sostiene Barresi - nell’immediato bisogna trovare rimedi che non danneggino sia la circolazione stradale e la sicurezza, sia gli esercizi commerciali già duramente messi alla prova da due anni di pandemia”.

Barresi ha ribadito durante l’incontro la propria contrarietà al parcheggio a pagamento nella zona di Provinciale, nel tratto compreso tra la via Emilia e il vecchio ponte ferroviario, e adesso propone la sosta regolata con disco orario di 20/30 minuti previo controllo di personale compente che vigili sul rispetto delle norme.

“Questa, intanto, può essere una procedura da provare per comprendere quali siano le ricadute sulla regolare circolazione stradale. Non sono d’accordo ad istituire nuove soste a pagamento, soprattutto per chi magari deve solo comprare il pane o recarsi al tabacchino”. Per Barresi, la soluzione potrebbe essere “l’abbattimento dell’ingombrante massicciata ferroviaria che potrà dare vita ad almeno 100 posti auto”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Provinciale c’è chi pensa al disco orario per risolvere la “grana” parcheggi

MessinaToday è in caricamento