Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Samonà in visita alla Cripta del Duomo senza coinvolgere il comune, Caruso: "Sgarbo istituzionale"

Il rammarico per il mancato invito in Cattedrale ma l'assessore regionale replica: “Sopralluogo tecnico organizzato dalla Soprintendenza”

Un sopralluogo dell'assessore regionale Alberto Samonà per verificare lo stato in cui versa la Cripta del Duomo di Messina, alla presenza della soprintendente Mirella Vinci, dell'arcivescovo Mons. Giovanni Accolla, e del referente del Comitato “Salviamo la Cripta del Duomo”, Giuseppe Trimarchi, ma senza nessun esponente dell'amministrazione comunale di Messina. A sollevare il caso diplomatico è stato l'assessore comunale Enzo Caruso che, in una dura nota, ha espresso tutto il risentimento per la mancanza di coinvolgimento durante l'incontro. 

“Il sopralluogo dell’assessore Samonà a Messina per visitare la Cripta del Duomo, è stato sollecitato dal promotore della raccolta firme per la cripta come luogo del cuore del FAI ed è stato condotto tecnicamente dalla Soprintendenza dei BB.CC. di Messina che ha accompagnato l’assessore nella visita conoscitiva allo scopo di  verificare le condizioni dei luoghi e valutare gli eventuali interventi”.  È quanto chiarisce l’ufficio stampa dell’assessore Samonà precisando che la visita ispettiva ha il carattere di un sopralluogo tecnico con la presenza dei funzionari del Dipartimento e, nel caso in specie dalla Curia, proprietaria dell’immobile. 

"Uno sgarbo istituzionale"

"Spiace e ci amareggia che né il Sindaco, né il sottoscritto, assessore alla Cultura del Comune di Messina, siano stati invitati a prendere parte all’incontro, non solo perché l’Amministrazione Comunale è sempre ben lieta di porgere i saluti della Città ai rappresentanti delle istituzioni che visitano Messina", ha scritto in una nota. 

"Quando di parla di Cultura e di interventi che hanno una ricaduta sulla collettività, non esiste antagonismo o primogenitura, ma solo cooperazione e collaborazione, il non essere stati invitati a presenziare al Suo Sopralluogo è da ritenersi, non solo “una distrazione”, ma a nostro avviso uno sgarbo istituzionale, la cui responsabilità non sappiamo sia da attribuire alla Sua Segreteria, alla Soprintendenza di Messina o al Comitato “Salviamo la Cripta del Duomo” che, quando ne ha avuto la necessità, non ha esitato a chiedere il supporto del Sindaco e dell’Amministrazione", aggiunge. 

"Poiché non è la prima volta che spiacevoli episodi accadono, ricordiamo a Noi stessi e ai messinesi che il Museo Regionale di Messina, la Biblioteca Regionale di Messina e la Soprintendenza Regionale di Messina, pur essendo enti regionali che dipendono dal Suo Assessorato, sono e restano comunque espressione culturali del territorio della Città Metropolitana di Messina, perché l’Arte e la Cultura, e sono certo che converrà con me, non sono e non possono essere giardini privati e, soprattutto, non appartengono alla politica, ma alle Città", conclude. 

Gli interventi intanto riguarderanno una restaurazione dell'immobile e il recupero funzionale di alcuni locali che spesso vengono danneggiati da infiltrazioni d'acqua. "In particolare si tratta di lavori di messa in sicurezza dell'impianto che risulta per lo più compromesso da infiltrazioni d'acqua provenienti dalle fondazioni che, per capillarità, hanno deteriorato i ricchi stucchi del Seicento e le pitture", ha spiegato in un post su facebook Samonà. "Gi interventi da effetture riguardano anche il recupero funzionale dei locali e la creazione di un sistema di accesso con camminamenti e pedane adatte anche a un pubblico con difficoltà motorie. Interventi significativi vanno, inoltre effettuati a salvaguardia e per il ripristino degli stucchi e dei dipinti nonché della pavimentazione originaria", ha aggiunto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Samonà in visita alla Cripta del Duomo senza coinvolgere il comune, Caruso: "Sgarbo istituzionale"

MessinaToday è in caricamento