rotate-mobile
Cronaca Barcellona Pozzo di Gotto

Abusi edilizi nei palazzi riconducili all'ex assessore Coppolino, condannato a 9 anni e 10 mesi

Quattro le pene inflitte al processo per la realizzazione di un B&B e un ristorante a Barcellona Pozzo di Gotto. Quattro anni e 10 mesi anche all’ex comandante della Polizia Municipale, Salvatore Di Pietro

Quattro condanne e quattro assoluzioni. Si chiude così il processo sui presunti abusi edilizi nella realizzazione di un B&B e un ristorante nel quartiere Marsalini di Barcellona Pozzo di Gotto.

Il collegio penale del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto presieduto da Antonino Orifici, ha inflitto 9 anni e 10 mesi all’ex assessore comunale Angelo Coppolino e 4 anni e 10 mesi all’ex comandante della Polizia Municipale, Salvatore Di Pietro. Un anno e cinque mesi, pena sospesa, invece per i tecnici comunali, all’epoca all’ufficio abusivismo edilizio, Giuseppe Bonomo e Francesco Livoti.

Assolti, l’ex segretario comunale Santi Alligo, l’architetto Carmelo Rucci e l’avvocato Domenico Floramo con la formula “perché il fatto non sussiste” mentre per Felice Coppolino, e sopraggiunta la prescrizione.

L’inchiesta era esplosa a novembre 2016 con il sequestro degli edifici in cui erano stati realizzati il “B&B Mandanici” e il ristorante “Al Borgo”, in via Gerone. Immobili riconducibili all’ex assessore e familiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi edilizi nei palazzi riconducili all'ex assessore Coppolino, condannato a 9 anni e 10 mesi

MessinaToday è in caricamento