rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Resta in carcere il docente arrestato per gli incontri sessuali con gli studenti

Il Tribunale della libertà ha respinto la richiesta di scarcerazione per Giulio Chiofalo. Ancora in fase di valutazione i dispositivi telefonici sequestrati e al vaglio degli inquirenti

Resta in carcere il docente dello Jaci arrestato nelle scorse settimane dai carabinieri per gli incontri sessuali con alcuni studenti.

Il Tribunale della libertà ha respinto la richiesta di scarcerazione presentata dai legali. Giulio Chiofalo è stato arrestato il 18 dicembre a seguito dell’’indagine, coordinata dalla Procura, dopo la denuncia della mamma di uno studente di 17 anni, che si era accorta di una anomala disponibilità economica del ragazzo nonché di costosi regali.

Abusi sessuali agli studenti dello "Jaci", davanti al giudice parla il professore arrestato

Dalle indagini è emerso poi che sarebbero stati elargiti scooter, cellulari e altri doni “importanti” in cambio di atti sessuali. L’inchiesta coinvolge anche altri minori e sulla vicenda indaga anche la Procura dei minori a seguito della denuncia del docente che si è detto vittima di estorsione, tesi che non ha convinto i giudici che hanno deciso l’arresto del docente e neanche il Tribunale del Riesame.

Sono ancora in fase di valutazione i contenuti degli smartphone sequestrati e ora al vaglio egli inquirenti. Obiettivo: setacciare in particolare le chat tra gli studenti e alcuni amici oltre che con il professore di inglese che era già stato segnalato per comportamenti anomali nella precedente scuola.

Conversazioni ritenute interessanti ai fini dell'indagine ma anche audio, video, fotografie, localizzazioni registrate sullo smartphone. Tutto ciò che possa essere utile a ricostruire la vicenda denunciata dalla mamma dello studente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resta in carcere il docente arrestato per gli incontri sessuali con gli studenti

MessinaToday è in caricamento