menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La morte di Augusta Turiaco, accertamenti tecnici irripetibili della procura

L'attività investigativa della magistratura consentirà secondo l'avvocato Daniela Agnello di far luce sul decesso dell'insegnante e la somministrazione dell'Astrazeneca

Accertamenti tecnici irrepetibili della procura sulla morte di Augusta Turiaco. L'avvocato Daniela Agnello legale della famiglia Turiaco dichiara "Che gli accertamenti tecnici avviati dalla Procura potranno consentire di far luce sul farmaco somministrato in data 11 marzo ad Augusta, poi deceduta in data 30 marzo". L'insegnante di 55 anni l'undici marzo scorso si era sottoposta al vaccino Astrazeneca e nonostante non avesse patologie pregresse secondo quanto risulta dagli esposti trasmessi alla magistratura ha accusato malori che l'hanno portata al decesso.

La morte di Augusta Turiaco, i risultati dei consulenti di parte sull'autopsia 

"Gli accertamenti tecnici irripetibili stabiliranno la natura e le caratteristiche del contenuto del flacone del vaccino AstraZeneca relativo al lotto somministrato alla prof. Turiaco.  Si rammenta che a seguito dell’autopsia i consulenti di parte, Prof. Daniela Sapienza, medico legale, Prof. Guido Ferlazzo, immunologo e Prof. Andrea Alonci, ematologo hanno già evidenziato - prosegue l'avvocato Agnello - che “dalla documentazione clinica acquisita e dall’esame macroscopico cadaverico, è possibile confermare l’ipotesi diagnostica clinica laboratoristica che esclude preesistenti patologie che possano aver avuto un ruolo significativo nel determinismo della trombosi polidistrettuale”. Nel pieno rispetto della campagna vaccinale e nell’interesse della salute come diritto fondamentale dell’individuo e interesse della collettività, la famiglia Turiaco continua, sempre con maggiore forza e determinazione, a chiedere chiarezza e risposte ai dubbi e agli interrogativi sollevati e sottoposti sia alla Procura che alle autorità nazionali e internazionali".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento