rotate-mobile
Cronaca

4 novembre, l'Italia ripudia la guerra: Accorini sventola la bandiera davanti ai militari

L'ex sindaco ricorda il valore della Pace durante le celebrazioni in piazza Municipio

Un giorno di unità. Che celebra il sacrificio di centinaia di migliaia di giovani  in divisa che presero parte a uno dei periodi più drammatici della nostra storia.

Il 4 novembre si celebra la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate,  si celebra la vittoria conquistata sul campo e col sangue.

Ma c’è chi ci ricorda ancora una volta che si celebra anche il valore della pace. E' l’ex sindaco di Messina Renato Accorinti, che in splendida solitudine, magliettina blu con il volto di Gandhi, ha voluto sventolare ancora una volta la bandiera  della pace su cui campeggiano le scritte: “Scuotiamo gli arsenali, colpiamo i granai fonte di vita” ricordando che l’Italia è un paese che ripudia la guerra.

Una presenza discreta e un gesto in piazza Municipio, dove è in corso la cerimonia di commemorazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4 novembre, l'Italia ripudia la guerra: Accorini sventola la bandiera davanti ai militari

MessinaToday è in caricamento