Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Acqua inquinata, confortanti i dati delle campionature ma restano i divieti

A tre settimane dall’infiltrazione di gasolio nella condotta idrica disagi con le ore contate. Permane la non potabilità e l'obbligo di sanificare i serbatoi

A tre settimane dall’infiltrazione di gasolio nella condotta idrica resta il divieto sulla potabilità. 

Resta confortante l’esito delle campionature eseguite costantemente nei diversi punti della rete idrica in cui avviene l’erogazione e permane il monitoraggio da parte di Amam SpA sulla qualità dell’acqua erogata. In esito alle superiori risultanze, l’Amam SpA di concerto con l’Amministrazione Comunale, a stretto giro, comunicherà alla cittadinanza le determinazioni consequenziali per il ritorno alla potabilità dell’intera area.

Inquinamento idrico in Centro, l'acqua verso il ritorno: le zone gialle e rosse

Nessun allarme dunque ma sino ad allora, è necessario attenersi alle Ordinanze sindacali emanate dal 13 al 21 giugno scorso e, soprattutto, procedere alla bonifica di tutti gli impianti privati contaminati.

Permane il divieto di uso potabile dell'acqua e, per questo, Amam, manterrà i propri presidi a supporto dei residenti nella zona interessata, ovvero garantirà la presenza delle autobotti con acqua potabile a disposizione di quanti ne avessero necessità e i riferimenti di contatto per segnalare ogni pronto intervento (al numero telefonico 090.3687722 o attraverso la pagina facebook https://www.facebook.com/amamspa).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua inquinata, confortanti i dati delle campionature ma restano i divieti
MessinaToday è in caricamento