Cronaca

Gasolio nella condotta idrica, verso la normalità ma resta non potabile l'acqua

Lo comunica l'Amam spiegando l'evoluzione del monitoraggio lungo l'area del centro città colpito dal disagio

Gli esiti delle campionature effettuate nelle ultime 48 ore evidenziano un ritorno ai valori di conformità delle acque, ma permane, tuttavia, a scopo precauzionale, il divieto per uso potabile in tutta l’area oggetto d’attenzione. A comunicarlo l'Amam attraverso una nota. Tramtie una nuova Ordinanza Sindacale, la n°133 di oggi 21 giugno, che fa seguito alle precedenti n°122/2023 del 16 giugno, n°116 del 13 giugno e n°118/2023 del 14 giugno scorsi, la zona "rossa" del centro città è diventata nuovamente "gialla". 

In tutta l’area compresa tra le vie tra le vie Tommaso Cannizzaro, Ghibellina, Santa Cecilia, Primo Noviziato, viale Italia e la scalinata Santa Barbara permane il divieto di usare l'acqua per cucinare mentre si potrà usare per l'igiene personale, l'igiene della casa e lo sciacquone del wc. 

Nel frattempo, continuano le operazioni di monitoraggio e controllo dell’acqua distribuita nell’intera area interessata dal fenomeno al fine di garantire alla popolazione la massima incolumità. Per quanto concerne le precauzioni da seguire per la pulizia dei serbatoi privati, invece, l’Azienda Sanitaria Provinciale ha suggerito il lavaggio con acqua, preferibilmente calda ed ad alta pressione. 

È cessata l’attività dei presidi prefettizio e comunale di gestione delle crisi (CCS e COC) mentre, sino a totale ripristino della normalità restano attivi i presidi a supporto e assistenza alla popolazione:

ù

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasolio nella condotta idrica, verso la normalità ma resta non potabile l'acqua
MessinaToday è in caricamento