Cronaca

Acr Messina, allarme Covid scongiurato: test negativi per un tesserato

Nelle scorse ore un calciatore giallorosso aveva accusato febbre alta. Messa in moto la macchina dei controlli come da protocollo. Buone notizie dall'esame sierologico e risonanza magnetica

Allarme rientrato in casa Acr Messina dopo la febbre alta accusata nelle ultime ore da un calciatore che ha fatto scattare il protocollo anti-Covid. Ma alla fine per il tesserato si è trattato solo di una semplice influenza: i test sierologici hanno dato infatti esito negativo così come la risonanza magnetica al torace. La squadra, impegnata nel ritiro di Polla, ha quindi tirato un sospiro di sollievo. Per precauzione la società aveva già rinviato ad altra data l'allenamento congiunto con l'Amatori Salerno per ritirarsi in isolamento. Adesso si attende l'ultimo responso dal tampone rinofaringeo, ma non dovrebbero esserci sorprese. 

Intanto, in squadra si è aggregato il  terzino Paolo Giofrè, classe 2001. Il giovane calciatore è cresciuto nella formazione Primavera del Pescara, nell'ultima stagione è stato protagonista con la maglia della Turris con cui ha collezionato 22 presenze. Vicinissima la conferma del centrocampista Giovanni Lavrendi mentre nello staff tecnico è arrivato Vincenzo Marruocco, ex portiere giallorosso che darà una mano proprio per allenare gli estremi difensori in organico. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acr Messina, allarme Covid scongiurato: test negativi per un tesserato

MessinaToday è in caricamento