Aggressione sul tram, la polizia arresta un 30enne

Ieri sera l'uomo si era scagliato contro due controllori Atm dopo essere salito a bordo senza biglietto e mascherina. Una volta sceso ha danneggiato la vettura e colpito un dipendente con una spranga

Foto di repertorio

E' finito in manette l'uomo che ieri sera ha aggredito due controllori dell'Atm a bordo del tram

Si tratta del 30enne Emanuele Majolo, originario di Reggio Calabria. L'uomo era salito in vettura senza biglietto e mascherina. Da lì è nata una discussione con i due controllori dell'azienda trasporti che lo hanno invitato ad acquistare il titolo di viaggio e indossare il dispositivo di protezione. Quest'ultimo ha accettato di comperare il biglietto continuando però a rifiutarsi di indossare la mascherina, per poi abbandonare il tram dopo aver tentato di colpire uno dei controllori con un calcio.

Dopo una breve colluttazione, la situazione sembrava tornata alla normalità, ma il trentenne rimasto fuori dal mezzo pubblico, con un tondino in ferro recuperato nei pressi del capolinea Annunziata, ha colpito la vettura danneggiandone la carrozzeria. Non contento, a bordo della sua macchina, ha poi inseguito  il tram e all’altezza del Municipio ha nuovamente aggredito  il controllore.

I poliziotti delle Volanti sono giunti poco dopo sul posto, trovando l'aggressore nelle vicinanze in evidente stato di agitazione.  L'uomo è stato, pertanto, fermato e arrestato. Su disposizione dell’autorità giudiziaria. è stato trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo. Dovrà rispondere dei reati di lesioni personali aggravate. Inoltre, è stato denunciato in stato di libertà per violenza e minacce a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio. Rinvenuto e sequestrato il tondino in ferro utilizzato per l’aggressione.

La vittima ha riportato ferite giudicate guaribili in 7 giorni dai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale Papardo. Il servizio di trasporto pubblico ha subito un'interruzione di circa 45 minuti.

Per l'assistente alla clientela minacciato e aggredito arriva la solidarietà del  vicesindaco, Salvatore Mondello, del presidente Giuseppe Campagna del CdA di Atm Spa: “Riteniamo - scrivono in una nota - che sia urgente organizzare una task force con la polizia municipale e le forze dell'ordine per garantire maggiore sicurezza a dipendenti ed utenti dei mezzi pubblici”.

La reazione dei sindacati

Sulla vicenda sono intervenuti i rappresentanti Ugl Tonino Sciotto, Giovanni Scannella e Giuseppe Gallanza. “Quello che è accaduto è di una gravità immensa. Noi come sindacato condanniamo questo atto di violenza e di ignoranza esercitato dal passeggero, mostrando la nostra vicinanza ai due lavoratori e a tutti quelli che ogni giorno, a quanto pare, rischiano la pelle facendo il loro lavoro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Cgil e Uil si è trattato dell'ennesimo gesto di inciviltà. Quanto accaduto ieri, riportato a mezzo stampa, a danno dei due dipendenti Atm aggrediti mentre svolgevano servizio su una vettura tranviaria è un fatto grave ed inaccettabile - dichiarano Filt-Cgil e UIltrasporti - le cui dinamiche andranno chiarite  dagli organi competenti ma sembra descrivano l’ennesimo gesto di assoluta inciviltà di cui spesso i lavoratori dell’azienda trasporti sono incolpevoli vittime.  Lavoratori e azienda trasporti stanno da settimane effettuando un egregio e lodevole servizio a tutela della salute dei cittadini e degli utenti garantendo a bordo dei mezzi pubblici le regole di distanziamento e di sicurezza previste dai protocolli nazionali -concludono i sindacati - reputiamo però necessario incrementare da subito il numero dei mezzi in servizio ed un intervento  dell’amministrazione comunale e delle forze dell’ordine che garantiscano costantemente una presenza ed un pronto  intervento in caso di necessità a tutela dei lavoratori impegnati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

  • Omicidio o suicidio a Capo d'Orlando? Muore 48enne messinese con un coltello in corpo: vana la corsa in ospedale

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Caio Duilio, la dirigente rifiuta le aule: “Non permetterò che scelte miopi decretino la fine del Nautico”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento