Cronaca

Dipendente Atm picchiata in viale Europa, stava rimuovendo un furgone in divieto

L'episodio alcuni giorni fa nei pressi del tribunale dei Minori. Lo rende noto l'azienda trasporti

Ancora violenza contro i dipendenti Atm. Lo scorso mercoledì una donna è stata picchiata in viale Europa mentre stava rimuovendo un furgone in divieto di sosta. La vittima dell’aggressione è stata refertata al Pronto soccorso dell’ospedale Policlinico con una prognosi di tre giorni. La stessa ha sporto denuncia alla Polizia di Stato. L’aggressione si è verificata nei pressi del Tribunale dei Minori, in corrispondenza della fermata del bus, occupata da un furgone.

Sull’accaduto interviene il presidente di Atm Spa Messina, Pippo Campagna, a difesa dei propri dipendenti. “Desidero esprimere solidarietà a vicinanza alla nostra dipendente a nome dell’azienda e del Cda – afferma Campagna – , vittima di un’aggressione nell’esercizio delle sue funzioni. Un fatto grave, commesso ai danni di una lavoratrice che svolge con professionalità il suo compito. È inaudito che una persona che lavora per portare il pane a casa – come si suol dire – possa correre il rischio di essere aggredita. Per questo motivo la nostra azienda si costituirà parte civile. Da parte nostra abbiamo già fornito alle Forze di Polizia le immagini riprese dalla body-cam, strumenti fortemente voluti, proprio per tutelare i nostri lavoratori. Concludo, invitando gli automobilisti a rispettare in primo luogo chi lavora facendo rispettare il codice della strada”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendente Atm picchiata in viale Europa, stava rimuovendo un furgone in divieto
MessinaToday è in caricamento