Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Molo Norimberga

Prima chiede l'orario dei traghetti, poi prende a calci e pugni il dipendente: la notte folle di un 52enne

I carabinieri hanno chiuso il cerchio sulla notte di terrore vissuta da un lavoratore marittimo al molo Norimberga. I fatti risalgono allo scorso giugno. Aggressore fermato per lesioni. E' agli arresti domiciliari

A distanza di quasi cinque mesi i carabinieri hanno chiuso il cerchio sulla notte di terrore vissuta da un lavoratore marittimo.

Lo scorso 20 giugno l'uomo, 58 anni,  si trovava al molo Norimberga quando un individuo lo ha fermato chiedendogli informazioni sugli orari dei traghetti per poi aggredirlo con calci e pugni senza un apparente motivo.

Il dipendente ha quindi immediatamente chiesto aiuto e, ancora sanguinante, si è rivolto ai carabinieri per poi dirigersi all'ospedale Papardo. L'aggressore intanto si era allontanato a piedi.

I militari hanno immediatamente avviato le indagini. Il lungo lavoro dei militari della stazione di Messina Arcivescovado, sotto la direzione e il coordinamento della Procura della Repubblica ha consentito di individuare il responsabile dell’aggressione, anche grazie alle immagini estrapolate da un sistema di videosorveglianza.

Si tratta di un uomo di 52 anni. Per lui il gip ha disposto la misura degli arresti domiciliari. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima chiede l'orario dei traghetti, poi prende a calci e pugni il dipendente: la notte folle di un 52enne

MessinaToday è in caricamento