Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Aggressione a vigilessa, Csa: "Protocollo per le lavoratrici"

Il sindacato ha richiesto all'amministrazione comunale provvedimenti specifici per le lavoratrici, appello della Messina Servizi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday


La vile aggressione subita dall’Agente  di Polizia Municipale, alle quali va tutta la nostra solidarietà, accende i riflettori sul rischio di una allarmante recrudescenza della violenza di genere nell’espletamento del proprio dovere. Nel ringraziare l’Assessore Musolino, immediatamente intervenuta, per le rassicurazioni in merito ad un rafforzamento delle misure a tutela dell’incolumità e della sicurezza dei lavoratori ed in particolare delle lavoratrici, il CSA ribadisce l’esigenza di porre la massima attenzione , anche nel settore delle partecipate (prima fra tutte MSBC) , a tutte quelle attività che possano comportare l’esposizione a rischi particolari come l’utilizzo di sole lavoratrici in particolari orari del giorno e della notte. In tale contesto il CSA chiede all’Amministrazione Comunale la sottoscrizione di specifici protocolli a tutela della sicurezza di tutti i  lavoratori con particolare riguardo alla condizione femminile nel mondo del lavoro. Il CSA si riserva la costituzione di parte civile nei confronti dei responsabili della vile aggressione perpetrata fra l’altro ai danni di una sua dirigente sindacale. 


“Abbiamo appreso dai media di un increscioso episodio avvenuto ad un agente della polizia municipale di Messina, aggredita da una donna che aveva multato perché ha abbandonato i rifiuti in strada. Come Messinaservizi Bene Comune siamo vicini a tutti i vigili urbani in servizio nella squadra Ambiente e Rifiuti che svolgono, con abnegazione,  ogni giorno  un’ attività di contrasto alle condotte illecite in tema di rifiuti e sono purtroppo spesso vittime di aggressioni”. Lo dice il presidente di Messinaservizi Bene Comune Giuseppe Lombardo che aggiunge: “Ieri sempre gli agenti hanno scoperto anche una persona che con il suo camion, poi sequestrato, scaricava abusivamente materiale inerte sul torrente San Filippo.  Se Messina è più pulita lo dobbiamo anche a questi agenti che con continui controlli segnalano tutti i conferimenti illeciti dei rifiuti, le discariche abusive, salvaguardando strade, spiagge e torrenti. Noi stiamo  facendo tutti gli sforzi possibili con la nostra attività di spazzamento, disinfezione, scerbatura e incrementando la differenziata per rendere la città più pulita ed ecosostenibile; dispiace molto che ancora oggi molti cittadini, nonostante i controlli e le multe salatissime, non abbiano ancora acquistato quel senso civico che dovrebbe essere improntato sul rispetto dell’ambiente e delle cose comuni. Facciamo un ulteriore appello ai messinesi affinché denuncino chi inquina, non rispetta le regole di conferimento dei rifiuti e compie azioni incivili e poco dignitose”-

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione a vigilessa, Csa: "Protocollo per le lavoratrici"

MessinaToday è in caricamento