Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Vigili urbani aggrediti, chiesto un tavolo di crisi permanente

L'allarme del sindacato Csa dopo il ferimento del commissario Giardina durante i controlli al mercato Vascone. "Più dotazioni di sicurezza agli agenti"

Istituire un tavolo di crisi permanente dopo l'ennesima aggressione ai vigili urbani. E' quanto chiede il sindacato Csa in seguito al ferimento del commissario Giovanni Giardina durante i controlli anti-ambulantato effettuato questa mattina all'esterno del mercato Vascone.

Secondo il segretario provinciale Pietro Fotia e il componente Dipartimento nazionale  polizie locali Csa, Gaetano Giordano, la città vive in uno stato di illegalità dove la violenza la fa ormai da padrone. "L’azione che con coraggio la polizia municipale porta avanti per il ripristino di livelli minimi di vivibilità si scontra giornalmente con una cultura dell’inciviltà e dei soprusi che troppo spesso resta impunita e prolifera indisturbata. Al commissario Giardina ed ai suoi uomini va la nostra incondizionata solidarietà. Apprezzamento per le parole dell’Assessore Musolino che ha confermato l’impegno dell’amministrazione comunale nella difesa dei diritti e della sicurezza dei messinesi".

Da qui la richiesta rivolta a Palazzo Zanca dal sindacato affinché venga istituito un tavolo di crisi permanente e aumenti il livello delle dotazioni di sicurezza delle donne e degli uomini del Corpo , ricorrendo se del caso ad una maggiore sinergia con le altre forze dell'ordine. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigili urbani aggrediti, chiesto un tavolo di crisi permanente

MessinaToday è in caricamento