rotate-mobile
Cronaca

Violenta aggressione con spari vicino al Duomo, scatta il "Daspo Willy" per tre persone

Il provvedimento del Questore dopo le indagini della Squadra Mobile sull'episodio in via Loggia dei Mercanti. Sono legati da vincoli di parentela e protagonisti dell'episodio di violenza ai danni di un uomo

Scatta il Daspo Willy per tre persone dopo la vicenda degli spari in via Loggia dei Mercanti. Tre distinti provvedimenti di Dacur, meglio noto come “Daspo Willy” sono stati adottati nei giorni scorsi dal questore di Messina Annino Gargano nei confronti di altrettanti soggetti, tra loro legati da vincoli di parentela, protagonisti di una violenta aggressione con esplosione di un colpo di arma da fuoco ai danni di altro soggetto, nella notte tra il 18 ed il 19 maggio scorsi in un locale di via Loggia dei Mercanti, alle spalle del Duomo.

Far west in centro, uomo gambizzato dopo una lite: fermate due persone tra cui un minore

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e contrasto alla cosiddetta mala movida cittadina, i divieti in questione sono stati adottati dal Questore nell’esercizio delle proprie prerogative quale Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza, all’esito dell’attività istruttoria svolta dalla locale Divisione Anticrimine sul compendio info-investigativo assunto dalla Squadra Mobile.

A poche ore dal grave episodio, infatti, gli investigatori della Squadra Mobile, sulla scorta degli elementi raccolti, erano riusciti ad identificare i presunti protagonisti della vicenda denunciandoli in stato di fermo di indiziato di delitto per i reati di tentato omicidio, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco.

A conferma della linea adottata e della ferma volontà di contrastare ogni forma di violenza e di illegalità, è stato prontamente utilizzato dal Questore il peculiare provvedimento preventivo del Divieto di accesso alle aree urbane, indifferibile provvedimento volto alla tutela dell’ordine pubblico ed alla salvaguardia della sicurezza dei cittadini.

In forza dei rispettivi Dacur, considerato che i fatti contestati si sono verificati nei pressi di un esercizio commerciale aperto al pubblico, ai destinatari è stato intimato il divieto di accedere e stazionare, per periodi che vanno dai 18 ai 24 mesi, nei pressi di alcuni bar ed esercizi commerciali del centro cittadino, ubicati nelle immediate vicinanze della zona teatro dei fatti.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta aggressione con spari vicino al Duomo, scatta il "Daspo Willy" per tre persone

MessinaToday è in caricamento