Cronaca

Autostrade, si sciopera per gli arretrati ma il Natale costa 49.600 euro

Le spese del Consorzio per gli addobbi in prossimità di alcuni caselli. L'affidamento alla Planeta di Catania

L’intenzione era giusta. Arredare con addobbi alcune stazioni di servizio dell’Autostrada A20 Messina – Palermo e A18 Messina –Catania. E’ la cifra spesa che però ha fatto saltare sulla sedia sindacalisti in questo momento troppo impegnati con lo sciopero e con il contratto per fare una contestazione formale.

Resta il malessere, dopo la pubblicazione sul sito web del Cas del decreto di pagamento firmato dal direttore generale Salvatore Minaldi su proposta del consiglio direttivo: 49mila e 600 euro da liquidare alla società Planeta srl di Catania per la “Fornitura e posa in opera di addobbi natalizi in prossimità di alcune stazioni”. Non è specificato il numero e il tipo di addobbi ma non sembra siano stati tanti gli utenti che li hanno avvistati. Di certo sono stati allocati alberi con fiori di carta in pochi caselli, tra questi Taormina, Messina e Catania.

Una spesa  che tocca nervi scoperti nel momento in cui ci sono dipendenti che protestano sia per gli stipendi arretrati sia per la mancata stabilizzazione.

Il prossimo 29 gennaio, dalle 10, il personale del Cas si asterrà dal servizio anche per “difendere” il proprio contratto di settore applicato in tutte le concessionarie autostradali d’Italia che la Regione e i vertici del Cas hanno deciso di trasformare in contratto regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade, si sciopera per gli arretrati ma il Natale costa 49.600 euro

MessinaToday è in caricamento