menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'albero di Natale a Monforte

L'albero di Natale a Monforte

Un albero di lana alto otto metri interamente ricamato a mano: Natale da guinness a Monforte

L'idea promossa dall'associazione "Katabba" ha riunito tutti gli abitanti del paese che hanno lavorato incessantemente per la realizzazione della struttura. "Un simbolo di unione anche verso chi quest'anno non tornerà a casa", spiegano

Un tripudio di luci, colori e fili, oltre 50 mila metri di lana, che hanno riunito tutto il paese di Monforte San Giorgio, perché il Natale sia anche quest'anno una festa di unione al di là delle limitazioni e delle distanze. A darne dimostrazione sono stati gli abitanti del paese in provincia di Messina, dove ieri sera è stato illuminato un albero di Natale interamente ricamato a uncinetto dalle 40 donne monfortesi che hanno lavorato per oltre due mesi alla riuscita del progetto. Oltre 1800 piastrelle che compongono un esemplare unico nella provincia e che ha coinvolto l'intera comunità anche alla riscoperta un mestiere, quale quello della tessitura a mano, sempre più in via d'estinzione.

L'idea, nata a Trivento in Molise, è stata promossa ed esportata a Monforte dall'Associazione Katabba che, cercando una alternativa agli eventi che non si sono potuti realizzare a causa delle normative anticontagio, ha voluto comunque coinvolgere tutto il paese attraverso una attività che potesse interessare insieme bambini, mamme, papà e nonni. "Il passaparola è stato decisivo per realizzare in tempi strettissimi il nostro albero - racconta Rosa Midili, dell'associazione Katabba - Era facile comprare un albero e addobbarlo, ma noi volevamo coinvolgere davvero tutti". Di giorno in giorno le piastrelle ricamate sono diventate sempre più nuomerose e così l'albero ha raggiunto gli 8 metri di altezza. "La struttura di ferro è stata realizzata dagli uomini del paese che hanno pensato a come poter posizionare il grande albero - aggiunge ancora - I piani sono sfalzati per dare movimento all'immagine. Le donne dell'associazione poi hanno assemblato tutti i pezzi intorno all'ossatura dell'albero unendo fra loro le piastrelle di lana". Anche la stella che illumina la punta è interamente realizzata a uncinetto. 

"I bambini stimolavano le nonne a ricamare, mentre le donne che avevano posato l'uncinetto lo hanno ripreso in mano dopo anni e tante altre hanno voluto imparare il ricamo per partecipare e dare il contributo - spiega ancora Rosa Midili - Noi amiamo questo paese e volevamo dare un segnale anche durante questo Natale così diverso. Saranno tante le persone anziane che resteranno a casa da sole o i figli lontani che non potranno tornare. Idealmente questo albero è il filo che unisce i monfortesi al di là delle distanze". L'albero di Natale fa bella mostra di sè nella piazza IV novembre e rimarrà esposto fino alla fine delle festività. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento