Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Una raccolta fondi per ricomprare l'auto di Alessandro, vittima di intimidazione a Zafferia

Ancora la famiglia in shock per quanto accaduto lo scorso 24 novembre e adesso non possono uscire di casa perché non hanno altri mezzi a disposizione. "La solidarietà è ciò di cui abbiamo bisogno", spiega l'uomo

Non si è ancora ripreso dall'intimidazione subita, Alessandro Gonciaruk, l'uomo che vive a Zafferia insieme alla compagna Susanna e alla madre affetta da Alzheimer, a cui martedì 24 la vecchia Opel Agila è stata data alle fiamme da ignoti. "Siamo distrutti, la vicinanza e la solidarietà è ciò di cui abbiamo più bisogno in questo momento", spiega Alessandro. L'uomo, invalido, in questo momento non può spostarsi da casa perché non ha altri mezzi a disposizione né la possibilità di riacquistare in tempi brevi una macchina. Subito dopo l'intimidazione subita è stata avviata da parte della fondazione catanese "La città invisibile" presieduta da Alfia Milazzo una raccolta fondi per comprare un'auto nuova alla famiglia.

La donazione può essere fatta a nome di Susana Beatriz sulla postepay numero 5333171082907003 - c.f.: RLESNB69P52Z600P. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una raccolta fondi per ricomprare l'auto di Alessandro, vittima di intimidazione a Zafferia

MessinaToday è in caricamento