rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Rifiuti, "Alexa" aiuterà i messinesi con la differenziata: il Comune alza il tiro contro le discariche abusive

Il noto assistente vocale elettronico fornirà informazioni utili sullo smaltimento e per le bollette Tari. Presentata a Palazzo Zanca la nuova skill "Trasparenza Rifiuti Messina". Annunciati ulteriori controlli contro l'abbandono selvaggio

La voce di Alexa, il noto assistente vocale digitale, aiuterà i messinesi a praticare al meglio la raccolta differenziata. Questa l'iniziativa presentata stamane a Palazzo Zanca dal sindaco Cateno De Luca e dall'assessore Dafne Musolino.  Tutto è nato in sinergia con la SRR Messina Area Metropolitana in merito alla Trasparenza Rifiuti secondo la delibera ARERA 444/19. La conferenza stampa è stata organizzata dalla Società di Regolamentazione dei Rifiuti Messina Area Metropolitana SCpA e dal Comune di Messina sul tema: “La Trasparenza del Servizio Rifiuti secondo la delibera ARERA 444/2019, il network web per i comuni soci della SRR e il progetto sperimentale di Intelligenza Artificiale (“ALEXA”) sviluppato per il Comune di Messina”.

Intanto, l'amministrazione annuncia nuovi controlli contro gli "zozzoni" che, specialmente nelle ultime settimane, hanno scelto i colli San Rizzo come luogo dove abbandonare i rifiuti.

Nel corso dell’incontro, sono stati lanciati i progetti di sviluppo ed integrazione attraverso la piattaforma trasparenzarifiuti.it(https://www.trasparenzarifiuti.it/) della società Golem Net, azienda con esperienza decennale nella fornitura di software e siti web per la Pubblica Amministrazione qualificata e presente sul Cloud marketplace di AgiD(https://catalogocloud.agid.gov.it/service/1797).

Il primo progetto riguarda l’attivazione del servizio di messaggistica collegato al menu “Informazioni scadenze di pagamento Tari con il sistema App Io”, il secondo riguarda il progetto sperimentale di Intelligenza Artificiale (AI). Per l’occasione è stata presentata in particolare al pubblico in anteprima la skill “Trasparenza Rifiuti Messina”, utilizzabile tramite il sistema Alexa e Amazon Echo.

Il sistema, basato su cloud, si presenta come assistente vocale, che riesce ad interagire con l’uomo, mediante un linguaggio naturale e un software che può essere integrato anche in altri dispositivi smart.

La skill Trasparenza Rifiuti Messina tramite semplici comandi vocali permette di avere informazioni ed interrogare il sistema su numerosi aspetti quali ad esempio: il calendario della raccolta rifiuti; il rifiutologo (dove gettare correttamente i rifiuti per tipologia); la scadenza delle rate Tari; le informazioni riguardanti il gestore del servizio di raccolta, trasporto, spazzamento e lavaggio e molto altro ancora.

Ogni utente potrà scaricare sul proprio dispositivo Amazon Echo o Alexa, la skill del servizio trasparenza rifiuti relativa al proprio Comune, se aderente al network (circa 600 enti hanno già aderito in tutta Italia). Il sistema di intelligenza artificiale di trasparenzarifiuti.it, inoltre, sarà presto disponibile anche sui sistemi Google. Inoltre una specifica integrazione della piattaforma Trasparenza Rifiuti Golem Net implementerà ed ottimizzerà la comunicazione tra Ente e Cittadino tramite l’App IO, l’applicativo mobile sviluppato dal Dipartimento per la trasformazione digitale con l’obiettivo di rendere i servizi delle pubbliche amministrazioni accessibili ai cittadini su un’unica piattaforma.

Ogni singolo utente potrà riceverà dal sistema trasparenza rifiuti sulla propria App IO la notifica in prossimità della scadenza della rata della TARI e il relativo corrispettivo da versare. In caso di rate multiple l’utente riceverà una notifica in prossimità di ogni singola scadenza. Il sistema verrà alimentato secondo modelli standard di acquisizione dati dal ruolo Tari emesso dal comune.

Il sindaco De Luca, è intervenuto dicendo che “mettere in evidenza più dati possibili, anche in relazione a come un rifiuto da costo diventa un ricavo, è fondamentale. Questo perché tanti sconoscono quali sono gli introiti di una corretta filiera differenziata e questo si ripercuote sul calmieramento delle tariffe. Se noi non avessimo avuto una differenziata già organizzata in questi termini avremmo avuto un salasso sul conferimento in discarica per il triplo rispetto all’aumento che dobbiamo inserire nel PEF perché purtroppo in ambito regionale non è stato attuato il compito che doveva svolgere la Regione”. In merito ai nuovi servizi implementati il Sindaco ha concluso: “Attraverso la presentazione di una serie di progetti si è parlata un’unica lingua e la strategia è stata unica, e quindi il risultato è arrivato. Il cittadino vede direttamente il riscontro di ciò che si sta facendo, e si può fare anche qualche ‘conticino’ di quanto sta risparmiando. E soprattutto si potrebbe arrivare all’obiettivo della TARI puntuale, come avvenuto al Comune di Santa Teresa di Riva”.

L’Assessore Dafne Musolino, illustrando le specifiche della nuova skill, ha sottolineato che si tratta di “uno strumento che attraverso la consultazione tramite Alexa consente di sapere al Comune di Messina oggi cosa si conferisce, il calendario della raccolta…e tutta una serie di dati che vengono aggiornati in tempo reale. Se MessinaServizi cambiasse le modalità e gli orari conferimento, il Sistema verrà subito aggiornato: un sistema artificiale ci aiuta nelle faccende quotidiane dei cittadini”.

Grazie a queste innovazioni i cittadini potranno monitorare in maniera puntuale l’operato dell’Amministrazione secondo una logica unitaria, sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista della qualità dei servizi. Nell'ambito dell'iniziativa è stato presentato anche lo spot di comunicazione sociale, ideato dal giornalista di MessinaToday Andrea Castorina. Si tratta di un video clip contro l'abbandono selvaggio dei rifiuti realizzato dal fotografo e videomaker Giovanni Federico. Alla realizzazione hanno partecipato Francesca Crisafulli, Giovanni Federico e Nuccio Federico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, "Alexa" aiuterà i messinesi con la differenziata: il Comune alza il tiro contro le discariche abusive

MessinaToday è in caricamento