rotate-mobile
Cronaca

Maltempo, "Apollo" sembra aver ignorato Messina: ma l'attenzione resta alta in Prefettura

Il ciclone si è limitato a colpire più intensamente le coste sudorientali della Sicilia. In città solo mareggiate e pioggia. Continua il monitoraggio di istituzioni e protezione civile nel tavolo di crisi a Palazzo del Governo

Il ciclone "Apollo" sembra aver evitato di far sentire la sua furia sul territorio messinese, limitandosi a colpire con maggiore intensità solo la parte sudorientale della Sicilia dove ha provocato danni e allagamenti specialmente nel Siracusano. Ma resta comunque alta l'attenzione in questo giorno che vede l'allerta in città e provincia divisa tra rosso e arancione

In Prefettura resta comuque alta l'attenzione. Sono proseguite infatti proseguite  per tutta la notte appena trascorsa, ed ancora proseguono nella mattinata odierna, le attività di monitoraggio del territorio dell’intera provincia posto in essere da tutte le componenti del sistema di protezione civile. L’impegno, che si protrae dal pomeriggio di giovedì 28 ottobre quando è stato attivato il centro coordinamento soccorsi e la relativa unità di crisi, è quello di rilevare tempestivamente eventuali situazioni di criticità che potrebbero verificarsi a causa degli eventi  meteorologici avversi preannunciati per questi giorni anche nella nostra provincia.

L’attività di vigilanza fin quì effettuato dall’Unità di crisi ha evidenziato una situazione di relativa tranquillità in tutta la provincia, non riscontrandosi situazioni di particolare criticità connesse all’allerta meteo per l’uragano mediterraneo che ha colpito la zona sud est della Sicilia. Le previsioni lasciano intravedere un progressivo miglioramento delle condizioni meteo, ma l’attività di monitoraggio coordinata dalla Prefettura proseguirà anche nella giornata di oggi, fino al completo superamento dello stato di allerta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, "Apollo" sembra aver ignorato Messina: ma l'attenzione resta alta in Prefettura

MessinaToday è in caricamento