rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Alloggi di transito, Unione Inquilini: "Gestione inadeguata, famiglie in albergo mentre i lavori sono fermi"

Il botta e risposta tra il sindacato e il Comune dopo la prova di forza di una famiglia che ieri ha fatto rientro nella struttura di Bisconte interessata da interventi di manutenzione

Botta e risposta tra Comune e Unione Inquilini sui disagi degli ospiti degli alloggi di transito di Bisconte. La struttura, gestita da Messina Social City, è attualmente interessata da lavori di manutenzione e le famiglie all'interno sono state trasferite in alberghi e bed and breakfast. Ieri il gesto di protesta di una coppia con bimbi al seguito che ha fatto rientro nell'alloggio forzando il cancello. Un'azione che ha riacceso i riflettori sulla delicata situazione che va avanti da anni e sui cui l'assessore ai Servizi Sociali, Alessandra Calafiore, aveva informato la stessa Social City dopo l'ultimo episodio

"I lavori negli alloggi di transito - spiega Antonio Currò - vanno avanti dal 2021 quando fu realizzata la prima tranche di interventi con le famiglie trasferite momentaneamente in una struttura di Capo Peloro. Lo scorso mese l'annuncio di ulteriori interventi e la decisione inopportuna di programmarli in inverno e soprattutto nel periodo natalizio. Alla base c'è un problema organizzativo e politico che riguarda Messina Social City e la stessa amministrazione comunale. Gli ospiti degli alloggi vivono da due settimane in bed and breakfast senza lavanderia, c'è chi per lavare i panni deve recarsi alla Casa di Vincenzo o chi rientra temporaneamente a Bisconte. Due genitori non hanno invece potuto recuperare materiale didattico dei figli perchè non trovavano le chiavi. Da qui le proteste che hanno portato all'azione di ieri. E ci risulta inoltre che i lavori iniziati poco prima di Natala vanno a rilento e che potrebbero non concludersi entro la metà di questo mese come è nei programmi. L'impossibilità di aprire un lucchetto impedirebbe infatti agli operai di proseguire".

Unione Inquilini pressa Palazzo Zanca per una risoluzione del problema alla radice. "Non si può rimanere tre anni negli alloggi di transito e finora le alternative sono state quasi zero. Il Comune ha offerto una casa soltanto a una famiglia, ma il trasferimento non è andato a buon fine perchè l'appartamento era al quarto piano in uno stabile senza ascensore e uno dei componenti del nucleo familiare ha seri problemi di salute che lo limitano nei movimenti. Non si può andare avanti così".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alloggi di transito, Unione Inquilini: "Gestione inadeguata, famiglie in albergo mentre i lavori sono fermi"

MessinaToday è in caricamento