rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Lotta all'ambulantato, sequestrati centinaia di bouquets di mimose: i fiori finiscono alla Basilica di Sant'Antonio

Servizi interforze volti al contrasto del fenomeno degli abusivi. Ingente il quantitativo sotto chiave, per il trasporto è stato necessario l’impiego di due autovetture di servizio

In un’ottica di tutela del consumatore e di rispetto delle regole vigenti, la Questura di Messina ha organizzato ieri specifici servizi interforze volti al contrasto del fenomeno dell’ambulantato abusivo, che hanno impegnato personale della Polizia di Stato unitamente a personale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Municipale e della Polizia Metropolitana.

L’attività svolta dagli operatori delle Forze dell’Ordine impegnate nei servizi anti-ambulantato abusivo ha interessato, in particolar modo, la vendita di fiori incrementata nella giornata internazionale dedicata alla donna, sia lungo le vie cittadine di maggiore percorrenza sia nelle aree a maggiore vocazione commerciale.

Effettuati nel corso della mattinata 9 sequestri di fiori a carico di ambulanti sprovvisti di qualsivoglia autorizzazione per il commercio ambulante, per un quantitativo complessivo ingente, per il cui trasporto è stato necessario l’impiego di due autovetture di servizio.

I fiori sequestrati sono stati, infine, donati alla Basilica di S. Antonio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta all'ambulantato, sequestrati centinaia di bouquets di mimose: i fiori finiscono alla Basilica di Sant'Antonio

MessinaToday è in caricamento