Cronaca

Riqualificazioni, Università sempre più moderna e accogliente

Continuano i lavori di ammodernamento delle strutture universitarie cittadine. Dal Polo Annunziata al Policlinico tutti i cantieri aperti

Si punta a luoghi moderni per  dare spazio a  didattica innovativa e ricerca di eccellenza. Sono ripartiti con la fase 2 i lavori di ammodernamento delle strutture universitarie cittadine sotto la supervisione dell’ingegner  Francesco Oteri coordinatore dei Programmi complessi e delle Infrastrutture strategiche d’Ateneo.  I lavori stanno interessando il Polo scientifico Papardo, per valorizzare l’intero complesso della Facoltà di Scienze, e  il Polo Annunziata,  ed in paricolar modo il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne (DiCAM) e quello di Veterinaria, con il completamento dell’emiciclo, la riqualificazione dell’Ospedale veterinario e l’installazione di apparecchiature di diagnostica radiologica avanzata.

Nel Plesso centrale sono ripartiti i cantieri dell’ex Biblioteca Regionale, di recupero dei prospetti e di restauro delle aule storiche, di realizzazione di un moderno blocco servizi per gli studenti e di riqualificazione delle aree esterne finalizzata al recupero dell’impianto architettonico neoclassico originario. Tutto ciò in vista della prossima realizzazione del Polo Museale, da realizzare presso l’ex Filiale di Banca d’Italia, recentemente acquisita al patrimonio dell’Ateneo.

Anche al Policlinico proseguono sia il cantiere per la realizzazione di un residence universitario da 45 posti letto, che quello per il recupero e la valorizzazione delle Aule didattiche nei Padiglioni B, C e H. In ogni area interessata dai lavori, svolti nell’ottica della piena sostenibilità ambientale, è garantita la massima accessibilità con l’abbattimento delle barriere architettoniche.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazioni, Università sempre più moderna e accogliente

MessinaToday è in caricamento